Le Final Eight sono davvero vicine. Battere Sassari potrebbe bastare

Ma per festeggiare già sabato, Treviso dovrà fare il blitz a Tortona, in vantaggio negli scontri diretti

di FRANCESCO PIOPPI -
19 dicembre 2023
Le Final Eight sono davvero vicine. Battere Sassari potrebbe bastare
Le Final Eight sono davvero vicine. Battere Sassari potrebbe bastare

La Pallacanestro Reggiana ha già un piede (e mezzo) alle Final Eight di Coppa Italia, ma nella prossima giornata di campionato potrebbe ‘blindare’ la questione in maniera aritmetica.

Per farlo, l’ipotesi più diretta è la seguente: vincere contro Sassari e sperare che Tortona perda (in casa) contro Treviso. I piemontesi infatti sono l’unica squadra alle spalle dei biancorossi che godrebbe del vantaggio acquisito nello scontro diretto e che quindi, in caso di arrivo a pari punti, gli sarebbe davanti. Attenzione, dettaglio non di poco conto: la partita tra Derthona e Nutribullet si giocherà alle 16,30, quindi gli uomini di Priftis – che scenderanno in campo alle 21 – potrebbero già essere consapevoli di avere sulla racchetta il match point (battendo la Dinamo, ovviamente).

Il tutto ricordando poi che attualmente Vitali e compagni sono settimi a quota 14 punti e si nota come i successi ottenuti con Scafati e Pesaro (entrambe a 10 punti) e soprattutto con Pistoia e Cremona (a 12) abbiano creato una sorta di ‘cuscinetto’ che tiene a debita distanza le inseguitrici.

Un margine che comunque porrebbe la Pallacanestro Reggiana in una situazione di forza anche in caso di classifica avulsa. Ovviamente parliamo di ‘situazioni al limite’, perché al di là di ogni calcolo e previsione, i biancorossi possono tracciare la propria strada in maniera indipendente dai risultati delle altre rivali. Come? Vincendo almeno due delle prossime tre partite che chiuderanno il girone d’andata (con Sassari, Varese e Virtus). Difficile, ma non impossibile visto che Varese – sconfitta anche nel derby con l’Olimpia Milano – è attualmente la squadra più in crisi della Serie A assieme all’Happy Casa Brindisi. Nella malaugurata ipotesi che la Unahotels esca sconfitta nella sfida contro Sassari, un altro aspetto importante diventerebbe il punteggio finale. Per un’ipotetica classifica avulsa, Reggio dovrebbe infatti cercare di limitare lo scarto al massimo ad otto punti. E anche questa è una questione tutto sommato ‘rassicurante’ per i colori biancorossi che però non devono ovviamente sottovalutare il prossimo avversario, in netta ripresa dopo un inizio molto difficile. Coach Bucchi ha infatti raddrizzato la barca in maniera convincente e la crescita di un realizzatore come Breein Tyree (12,6 punti di media) e di un lungo come Stephane Gombauld (12,5 punti e 5,6 rimbalzi) gli sta facendo risalire ‘rapidamente’ la classifica. Vincere con Sassari diventa quindi il primo imperativo, per tutto il resto ci sarà tempo.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su