Le pagelle: solida anche la partita dei lunghi. Si rivede un bel Valentini. Graffia Zampini

Allen, Cinciarini, Valentini, Zampini, Tassone, Johnson, Pascolo, Zilli, Pollone, Radonjic e Bilancioni giocano una partita di alto livello, con buone prestazioni individuali e collettive. I giocatori si distinguono per disinteresse per le statistiche, intensità, concentrazione, selezione delle conclusioni e qualità difensive.

3 dicembre 2023
Si rivede un bel Valentini. Graffia Zampini
Si rivede un bel Valentini. Graffia Zampini

Allen 6. Appena 5 punti (con 4 tiri), ma sono tutti all’inizio quando la partita è vera. Poi resta in controllo, giocando 29’ soprattutto per gli altri (4 assist). Evidente il disinteresse per le statistiche: rarissimo da trovare in una guardia Usa.

Cinciarini 6. Anche lui parte forte e in ritmo, sfiora un canestro con fallo da acrobata, poi diventa evidente che i suoi servigi saranno più utili nelle prossime due partite.

Valentini 8. Può permettersi una spensieratezza fin qui inedita, d’altronde è la miglior serata offensiva in campionato: 15 punti (top scorer), 75% dal campo, 34 nelle triple, 3 falli subiti. C’è da sperare che sia la svolta.

Zampini 7. Magari meno apparisciente di altre situazioni, ma il suo graffio c’è: si ripensi al gioco da tre punti in transizione. Come al solito condisce i punti (8) con rimbalzi (4) e assist (5) in soli 18’.

Tassone 7. Nella serata giusta, sa essere utile anche in attacco: 9 punti con 3 triple (come a Chiusi). È quello che gli si chiede.

Johnson 6,5. Da segnalare il fatto che tiri più da tre (5) che da due (4): d’altronde l’occasione era propizia per dare minuti ai due pivot e in quel caso lui deve girare al largo dall’area. Sembra comunque più concentrato rispetto a inizio stagione, con una migior selezione delle conclusioni. Ai 10 punti unisce 6 rimbalzi.

Pascolo 7. Una partita intensa, ci voleva: con 8 rimbalzi è il migliore dei suoi (4 offensivi). Segna solo 6 punti ma è una prestazione finalmente positiva.

Zilli 7. Score immacolato: 44 da due, 44 ai tiri liberi frutto di 4 falli subiti, 16 di valutazione in soli 19’. Se poi fosse anche una piovra a rimbalzo (1 solo)...

Pollone 5. Una prova insufficiente: a parte i giovanissimi, è l’unico che non segna, e una sua tripla fa appena vento alla retina. Statistiche pressoché insignificanti: 2 di valutazione. Alla fine, comunque, càpita di controllare il dato del fatturato biancorosso durante la sua presenza in campo ed è +14 in 16’. Un omaggio alle sue eccelse qualità difensive.

Munari sv.

Radonjic 7. Anche lui reduce da alcune partite offensivamente sotto tono, sembra giocare a mente libera, libero di colpire in attacco. Ed è tra quelli caldi quando Forlì scava il break: il suo 23 da tre è una di quelle statistiche che fanno da cartina al tornasole. Aggiunge 5 rimbalzi.

Zilio sv.

Marco Bilancioni

Continua a leggere tutte le notizie di sport su