OraSì a caccia dei punti salvezza

Basket B Domenica a San Vendemiano Ravenna si gioca un pezzo di categoria

4 aprile 2024
OraSì a caccia dei punti salvezza

Una schiacciata di De Gregori nella gara interna persa contro la capolista Jesi al termine di una gara ad alta intensità (Foto Zani)

Bicchiere mezzo pieno per la prestazione o bicchiere mezzo vuoto per il risultato finale? Questione di punti di vista e di prospettive per l’OraSì che nell’ultimo impegno del trittico prepasquale ha sfiorato l’impresa contro la squadra più in forma del campionato, la General Contractor Jesi, capace di vincere 14 delle ultime 15 gare e che è stata messa sotto per larghi tratti della gara dai giallorossi.

Bedetti e compagni però non sono riusciti a finire il lavoro e nel quarto periodo sono caduti nella morsa del nervosismo e si sono disuniti, prestando il fianco al più esperto rivale che ne ha approfittato per mettere la freccia e conquistare due punti preziosissimi ed a tratti insperati. L’OraSì tornerà in campo domenica contro la Rucker San Vendemiano alla ricerca di quei due punti che potrebbero garantire la sicurezza quasi matematica della salvezza diretta; un confronto difficile contro una corazzata che, tra le mura amiche, ha perso solamente in due occasioni, ma che non sta vivendo il suo miglior momento di forma come certificato dalle tre sconfitte nelle ultime quattro uscite.

Sarà un match speciale per i tifosi giallorossi che ritroveranno, nelle file degli avversari, Tommaso Oxilia ma soprattutto Alberto Chiumenti, ex capitano giallorosso e autentico beniamino dei supporter romagnoli. Il match di andata al Pala Costa fu vinto, in maniera abbastanza netta, dai bianconeri che sfruttarono la grande serata di Gluditis, autore di 20 punti con cinque triple, e soprattutto un terzo quarto pazzesco chiuso con un parziale di 16-34 che indirizzò di fatto la gara.

La Rucker da allora è cambiata: con il mercato è arrivato alla corte di coach Michele Carrea, autentico fuoriclasse per la categoria, Stefano Laudoni che ha aggiunto ulteriore profondità al roster veneto. Nell’ultimo match Carrea ha dovuto fare a meno di Gatti, prossimo al rientro, e Di Emidio ma può comunque sopperire col talento a disposizione. Al momento i veneti sono quarti a quota 42 in classifica, lontani quattro punti dal secondo posto occupato a pari merito da Jesi e Roseto, e a debita distanza da Fabriano quinta a 38 punti. Con un successo blinderebbero il quarto posto quasi definitivamente mentre Ravenna, appaiata a quota 26 a Lumezzane ma dietro per gli scontri diretti, deve guardarsi le spalle da Vicenza più che da Padova con cui disputerà una vera e propria finale domenica 14 al Pala Costa.

Riccardo Sabadini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su