Qui Costone. Capolista forza nove. Ma rebus infortunati

La squadra di basket Costone si prepara all'ultimo impegno dell'anno, una rivincita con Sansepolcro, unica squadra ad averla battuta. Preoccupazione per gli infortuni di Zeneli e Banchi, decisivi per l'asse play-pivot. Obiettivo finale: Coppa Toscana a casa.

19 dicembre 2023
Capolista forza nove. Ma rebus infortunati
Capolista forza nove. Ma rebus infortunati

Giornata di vigilia in casa Costone, con l’obiettivo fissato sull’ultimo impegno ufficiale dell’anno solare. Domani sera infatti, al PalaOrlandi, va in scena la rivincita del match con Sansepolcro, unica squadra che fino a questo momento è stata in grado di battere i gialloverdi in stagione. Da quel 15 ottobre (76-73 la vittoria degli aretini) però, il Costone si è ricompattato, ha iniziato a giocare in maniera decisamente più organica e collettiva (specie in difesa) ed ha tutt’oggi una striscia aperta di ben nove vittorie consecutive. Tutte o quasi larghissime, come l’ultima, ottenuta sabato scorso in casa di Monsummano per 95-62.

Però, quello di Monsummano è un successo che porta con sé qualche preoccupazione per la squadra guidata da coach Maurizio Tozzi. Zeneli è uscito dal campo a fine primo quarto per esser caduto male sulla caviglia destra; Banchi ha dato forfait nel corso del terzo periodo per un guaio muscolare. Problemi di non poco conto, considerando che stiamo parlando dell’asse play-pivot titolare. Non ci sono comunicazioni ufficiali sull’entità degli infortuni, l’impiego di Banchi e Zeneli sarà deciso solo all’ultimo momento dallo staff costoniano.

Vedremo se il Costone deciderà di preservarli, anche per non rischiarli in vista delle attese finali di Coppa Toscana che la società della Piaggia ospita in casa nel weekend dell’Epifania e che rappresentano uno degli obiettivi stagionali dichiarati da parte del sodalizio cestistico gialloverde. "Sono molto contento perché partita dopo partita dimostriamo di credere e basare il nostro gioco sulle cose che prepariamo con il lavoro quotidiano – aveva detto coach Tozzi (nella foto con Banchero) al termine della partita di Monsummano –. E questo soprattutto in difesa. In attacco i ragazzi hanno tanta qualità, però tante cose buone nascono dal nostro atteggiamento difensivo".

A.F.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su