Rbr, per il derby senti Tomassini: "I dettagli faranno la differenza"

Il play reduce da una grande prova con Verona fa le carte alla sfida con Forlì: "Loro squadra molto tosta"

20 dicembre 2023
Rbr, per il derby senti Tomassini: "I dettagli faranno la differenza"
Rbr, per il derby senti Tomassini: "I dettagli faranno la differenza"

Tra Verona e il derby, Rbr s’interroga su quello che non va e cerca di mettere benzina nel serbatoio per un periodo caldissimo. La supersfida con Forlì, d’accordo, ma poi anche un calendario che propone sfide delicatissime con avversarie dirette in classifica. Chi prova ad analizzare con lucidità il momento di Riviera Banca è Giovanni Tomassini.

"Cosa rimane della sfida con Verona? Di sicuro gli zero punti – dice con onestà "Tom" –. Abbiamo giocato una buona partita, ma non ottima. Abbiamo perso perché la Tezenis ha segnato più di 80 punti ed è su quello che dobbiamo riflettere. Stiamo giocando una buona pallacanestro e anche noi segniamo spesso più di 80 punti, ma per vincere servono tante cose. Le percentuali di tiro? Se riesci a difendere meglio puoi gestire anche una serata negativa da quel punto di vista". Il 9/33 da tre di squadra migliorerà, è nelle corde dei giocatori. Quel che non dovrà mai mancare è l’approccio dietro, come avverte Tomassini. Per lui a Verona una gara dell’ex condita da 16 punti e tanti possessi chiave gestiti nel quarto periodo. Rbr non è riuscita a concretizzare la rimonta dopo essere arrivata a a-2 e ora guarda a una classifica sempre simile. "Il livello si è alzato, com’era nelle previsioni. I top team? Diciamo che Trieste e Udine forse sono le squadre più attrezzate, mentre Fortitudo e Forlì sono quelle più toste, più organizzate. Il derby? Forlì è squadra che non molla mai, lo si è visto spesso fin qui. I cinque supplementari vinti sono un esempio lampante di questo. Uno può essere un caso, cinque su cinque fanno tendenza. Mi aspetto una partita tosta".

All’andata finì proprio all’overtime con vittoria dell’Unieuro. Il top scorer per gli avversari fu Xavier Johnson con 20 punti. "Io dico che però la forza dei nostri avversari sta soprattutto in un’ottima batteria di esterni – replica Tomassini –. È una squadra completa, con un sistema che funziona e con una classifica che ne spiega bene il rendimento. Detto questo, rimango dell’idea che i loro esterni siano il vero punto di forza della squadra". Il Flaminio infuocato, il tifo presumibilmente alle stelle per il "Riviera Banca Day" (non sono validi gli abbonamenti, lo ricordiamo), tutto il contorno di un tifo da derby. E poi c’è il basket. "Ed è importantissimo – chiude "Tom" –. Stiamo giocando bene e muoviamo la palla come vogliamo, ma in questa partita e in tutte quelle future contano tantissimo le piccole cose. Parto da due aspetti tecnici: palle perse e rimbalzi, magari quelli d’attacco concessi agli avversari. Dobbiamo evitare ogni piccolo errore di questo tipo per portare a casa le partite, anche quelle importanti".

Loriano Zannoni

Continua a leggere tutte le notizie di sport su