Scotti, tanto carattere ma poca fortuna. Biancorosse costrette sempre a rincorrere

Trasferta complicata per le empolesi. Sul finale del match le spezzine non sbagliano niente e chiudono il conto con merito

12 febbraio 2024
Scotti, tanto carattere ma poca fortuna. Biancorosse costrette sempre a rincorrere
Scotti, tanto carattere ma poca fortuna. Biancorosse costrette sempre a rincorrere

CESTISTICA SPEZZINA

78

USE ROSA SCOTTI

74

CESTISTICA SPEZZINA: Colognesi 18, Templari 11, Baldassarre 19, Moretti 4, Favre 18, Castelli ne, Cappellotto 3, Carraro 4, Candelori ne, Gizzoni 1, Guerrieri ne, Ratti ne. All. Corsolini (ass. Sturlese, Zampieri)

USE ROSA SCOTTI: Castellani 12, Stoichkova 8, Merisio 4, Manetti 15, Miscenko 2, Ruffini 11, Patanè 7, Avonto, Villaruel 13, Antonini 2. All. Cioni (ass. Ferradini/Giusti)

Arbitri: Roberti di Napoli e Marcelli di Roma

Parziali: 22-15, 40-32 (18-17), 64-57 (24-25), 78-74 (14-17)

LA SPEZIA - Esce sconfitta la Use Rosa Scotti al termine di una gara che ha visto le biancorosse sempre costrette a rincorrere, le ragazze allenate da Cioni non hanno però mai dato segno di voler mollare. Le ospiti hanno dovuto fronteggiarsi senza Ruffini, uscita a fine terzo tempino per un problema al ginocchio da valutare, Merisio, per falli a fine sempre del terzo e nel finale di Castellani ancora per falli. Quando mancavano pochi secondi alla fine arriva il pareggio da parte dell’Use Rosa, ma a una manciata di secondi dalla fine, l’Use Rosa commette una sanguinosa infrazione sulla rimessa che consegna la gara alle liguri.

A sbloccare la partita ci pensano le due ex: Castellani mette la tripla e Stoichkova due liberi per andare sull’0-5. A sbloccare le spezzine ci pensa Guzzoni con un libero, mentre Miscenko trova sempre spazio ma litiga col canestro. Lo Spezia supera e poi allunga sul 14-6 con Colognesi e Templari. Baldassarre tocca il più 10 con la tripla del 22-12 e, proprio sulla prima sirena, ecco la replica di una Villaruel in gran serata: 22-15. In difesa non ci siamo e i segnali non sono buoni visto che si riparte con un 4-0 a cui coach Cioni risponde con un timeout ed allungando la difesa. La tripla di Castellani ridà fiducia e Stoichkova firma il 28-24.

A metà partita il tabellino segna 40-32, al 30’ si va sul 64-57 e Manetti inaugura la frazione finale con un gran passo d’incrocio: 64-59. Sul finale Villaruel sbaglia la tripla, il possesso è ancora biancorosso dopo un rimbalzo offensivo ma arriva un’infrazione sulla rimessa. Resta solo il fallo sistematico, Spezia non sbaglia e chiude il conto: 78-74.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su