Sella, ambiente incandescente verso il derby: "Con Rimini una svolta, basta black out"

Basket serie A2, il Settore Zimmer alza la voce: "Vediamo i fantasmi della retrocessione del 2019, troppi crolli dopo l’intervallo"

2 gennaio 2024
Sella, ambiente incandescente verso il derby: "Con Rimini una svolta, basta black out"
Sella, ambiente incandescente verso il derby: "Con Rimini una svolta, basta black out"

Un trend che preoccupa e che per molti fa rivivere vecchi fantasmi, "quelli della stagione 2018/2019, culminata con una retrocessione dolorosa". A parlare ai giornali di questo delicatissimo momento in casa Sella Cento è Alessandro Maretti, a nome di tutto il Settore Zimmer. Dichiarazioni concordate con tutti i gruppi che compongono la frangia più calda della tifoseria centese, che malgrado l’attuale ottavo posto in classifica (che garantirebbe i playoff a fine orologio), vede una china calante, segnali di scollamento che mettono paura in vista del match casalingo di domenica prossima contro Rimini.

"Il nostro appoggio è incondizionato e saremo anche a Lecce tra due settimane, a prescindere da come vada a finire contro Rimini – spiega Maretti –, ma stiamo vivendo le stesse sensazioni della stagione delle retrocessione. Vediamo un atteggiamento simile, la paura è che il sogno serie A2 svanisca in questo modo. Non capiamo perchè la squadra abbia dei crolli verticali così. Situazioni che ci fanno anche pensare male sul rapporto tra squadra e coach, perchè guardando altrove, squadre anche più deboli della nostra, lottano più di noi. Sappiamo benissimo che ci sono stati problemi, che la sfortuna si è accanita contro Cento alla voce infortuni, ma noi vogliamo vedere l’impegno, la gente che lotta e che se la gioca, non che resta negli spogliatoi e smette di giocare dopo l’intervallo".

Toni forti che auspicano una risposta anche dal ds biancorosso Iozzelli: "Ci sono problemi evidenti e dei blackout che vanno risolti – prosegue l’esponente del Settore Zimmer –. Non è facile continuare a stare vicini alla squadra senza trovare risposte, dateci una ragione per prestazioni così.

I giocatori hanno un aspetto dimesso, avvilito, il loro comportamento non è quello di una squadra unita, ma noi continueremo a seguirli, anche a Lecce, per la maglia. Però domenica contro Rimini non si può sbagliare, non possiamo più vedere una squadra che nel secondo tempo resta negli spogliatoi, pretendiamo una reazione".

La situazione insomma è incandescente, e Rimini sarà un crocevia: in caso di vittoria la Sella metterebbe 4 punti (che poi diventerebbero 6 con il 2-0 negli scontri diretti) tra se e i romagnoli, mentre in caso di sconfitta i giochi si riaprirebbero e potrebbe emergere la paura, con tutte le tensioni che in un ambiente già in ebollizione questo creerebbe.

Insomma, il 2024 inizia già con uno snodo delicatissimo per i colori biancorossi.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su