Sella, ecco Delfino: "Qui è casa mia". Debutto già stasera contro Chiusi

Basket A2: l’ex nazionale argentino e il rientrante Mitchell armi in più per Mecacci: "Voglio aiutare la squadra"

23 dicembre 2023
Sella, ecco Delfino: "Qui è casa mia". Debutto già stasera contro Chiusi
Sella, ecco Delfino: "Qui è casa mia". Debutto già stasera contro Chiusi

"Io benvenuto? Cento è casa mia". Ci scherza su Carlos Delfino, che ieri è stato presentato ufficialmente a stampa e tifosi, anche se la maggior parte di questi già lo conosceva da diverso tempo, avendo da anni gettato le basi con la famiglia nella città del Guercino. Ma è stata comunque una giornata speciale alla Baltur Arena, perché quando le strade di un campione olimpico ed Nba si intrecciano con quelle della Benedetto, allora c’è da stappare la bottiglia più pregiata.

Lo sa il presidente Fava, che ha spiegato come "la scelta di Delfino di firmare con Cento dimostra la capacità attrattiva della nostra realtà e della bontà del lavoro fatto in queste stagioni dalla società e dallo staff tecnico, a partire dal nostro allenatore", e di quanto sia "orgoglioso di poter accogliere in famiglia un giocatore di questo calibro". Due mesi abbondanti di lavoro in gruppo, poi, la scintilla che ha scatenato l’interesse diventato via via sempre più concreto, per tanti fattori. Ma in realtà, la voglia di unirsi e di lavorare insieme per un unico obbiettivo c’è stata forse fin dal primo giorno insieme in palestra. "E’ dal 4 ottobre che Carlos è in palestra con noi – ha specificato Mecacci –, quando ci siamo conosciuti, gli feci la battuta che magari col tempo ci avrebbe potuto dare una mano non solo negli allenamenti ma anche in partita, anche se inizialmente era un discorso abbastanza fantasioso. Poi è diventato realtà. Carlos mi ha confidato che avrebbe giocato o a casa sua (in Argentina), o a casa sua, cioè dove vive, e siamo tutti molto contenti che abbia scelto la seconda opzione…", conclude scherzando il tecnico biancorosso.

Per l’argentino, invece, solo parole al miele nei confronti di Cento e dei centesi. "Ormai sono un centese di adozione e sono contento di fare finalmente parte di questa realtà: spero di riuscire ad aiutare la squadra a migliorare la classifica. In campo mi diverto ancora come un bambino e sarà ancora più speciale farlo qui, dove abito da anni". Sarà lui da oggi in poi il valore aggiunto della Sella, al termine di un’operazione portata avanti anche dal gm Giulio Iozzelli che, nella sua lunga carriera, di giocatori ne ha visti tanti, ma Delfino è sicuramente uno di quelli di maggior spessore. "Di Carlos, la cosa che mi ha colpito di più è stato l’entusiasmo che mette ogni giorno in campo, nonostante l’età non più verdissima. Dopo le prime settimane in cui si allenava con noi – aggiunge Iozzelli – abbiamo iniziato a pensare che aggiungerlo al roster sarebbe stata una buona opportunità per rinforzare il gruppo, per cui sono contento di come si è chiusa la trattativa". Innesti nel roster e in società: da ieri la Benedetto ha un partner in più, TicketSms, come spiegato dal club manager Alessandro Livreri: "Sono felice, perché siamo passati da clienti di TicketSms a veri e propri partner, pronti a condividere un piano di crescita insieme che sono sicuro porterà soddisfazione a entrambi". Questa sera, Sella in campo alla Baltur Arena, nel delicato match contro Chiusi (ore 20.30) e con Delfino già sul parquet, assieme al rientrante Mitchell.

Giovanni Poggi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su