Serie B Begarin e Galassi lasciano i Blacks

Il mercato entra nel vivo. Faenza riparte da Poletti e Tomasini. All’OraSì non mancano le richieste per il play Francesco Paolin

18 giugno 2024
Serie B Begarin e Galassi lasciano i Blacks

Serie B Begarin e Galassi lasciano i Blacks

Primi addii in casa Blacks. Salutano la Romagna, Jessie Begarin e Luca Galassi, partenze che porteranno i Raggisolaris a rivoluzionare completamente il reparto playmaker. Il francese ha lasciato l’Italia sabato scorso, congedandosi dalla sua avventura faentina con 11 punti di media e buone prestazioni, confermando anche nel nostro campionato tutte le sue qualità. Il giocatore è già stato salutato ufficialmente dalla società, mentre per Galassi si aspetta che Fiorenzuola ufficializzi il biennale che firmerà nei prossimi giorni. Al momento gli unici sicuri nel roster faentino sono Poletti e Tomasini, entrambi con il contratto, e altri verranno confermati nei prossimi giorni. Nessun movimento è stato però ancora reso noto, perché la dirigenza sta lavorando in silenzio per costruire la nuova squadra insieme a Garelli, di cui si attende soltanto l’ufficialità per il rinnovo. Nessuna novità anche in casa OraSì, che ha abbandonato l’idea di confermare Paolin, nelle mire di molti club. Il primo nodo da sciogliere è quello dell’allenatore, con la pista più calda che resta il ritorno di Lotesoriere, pur se il diretto interessato ha smentito, un rumor che è stato riportato anche da molti siti e newsletter italiani. Non è ancora tramontato il sogno Mattia Ferrari, che la dirigenza proverà ancora a convincere nonostante i primi tentativi siano andati a vuoto. Ieri il sito di Superbasket ha riportato l’indiscrezione che il dg dell’OraSì, Giorgio Bottaro, sarebbe vicino ad ottenere un incarico dirigenziale a Torino, in A2, dove ritroverebbe il coach Boniccioli, con cui ha già lavorato a Roma. Intanto è iniziato il ‘toto gironi’ in vista del prossimo campionato e l’unica certezza, uscita dalla riunione di Lega tenutasi sabato, è che l’Italia sarà divisa in Nord e Sud, con le siciliane che hanno chiesto di giocare al Nord per la maggiore comodità dei voli aerei. Tutto lascia dunque presagire che Faenza e Ravenna saranno nel girone Sud e anche gli incastri delle attuali aventi diritto lo lasciano presagire. Non bisogna però dimenticare che al momento le squadre in B Nazionale sono 40 e non 42, perché Ozzano ha chiesto il riposizionamento nella serie inferiore e il titolo lasciato da Orzinuvi unitasi con Treviglio decadrà, e poi bisognerà vedere se ci saranno altre defezioni o ripescaggi.

Un ipotetico girone Sud avrebbe al momento 19 squadre e sarebbe composto da Emilia Romagna (Faenza, Fiorenzuola, Adrea Costa Imola, Virtus Imola, Piacenza, Ravenna), Marche (Fabriano e Jesi), Abruzzo (Chieti e Roseto), Lazio (Cassino, Latina, Npc Rieti, Luiss Roma e Virtus Roma), Puglia (Bisceglie, Ruvo di Puglia e San Severo) e Campania (Sant’Antimo). Anche il Nord con Lombardia, Piemonte, Veneto, Toscana e Sicilia sarebbe da 19 Poi dovranno essere collocate le ultime due promosse dalla B Regionale che usciranno dagli spareggi tra Ragusa – Loreto Pesaro (serie sull’1-1) e tra Fidenza – Cecina (1-0). Questo è il quadro attuale, ma prima del 5 luglio quando dovranno essere depositate le iscrizioni e del Consiglio Federale di metà luglio quando verranno ratificate le iscritte alla B Nazionale, non ci saranno ufficialità sulla suddivisione dei gironi.

Luca Del Favero

Continua a leggere tutte le notizie di sport su