Serie B. I Blacks di scena a Taranto. Vietati altri passi falsi

I faentini cercano il riscatto dopo una partenza choc. Palla a due alle 20. in casa del Cus Jonico.

12 ottobre 2023
I Blacks di scena a Taranto. Vietati altri passi falsi
I Blacks di scena a Taranto. Vietati altri passi falsi

Dovrà partire da Taranto la marcia dei Blacks verso l’alta classifica. Dopo i passi falsi nelle prime due giornate, questa sera i faentini sono chiamati ad un pronto riscatto: la vittoria in casa del Cus Jonico (palla a due ore 20, diretta LNP Pass) è infatti d’obbligo. Sulla carta i faentini sono più che favoriti, come dimostrano i pronostici estivi che li vedono tra le candidate alla vittoria del girone mentre i pugliesi lotteranno per evitare l’ultimo posto, ma attenzione allo stato d’animo delle due squadre, perché Taranto scenderà in campo con la mente libera da pensieri, mentre i Blacks avranno la pressione di dover vincere ad ogni costo.

"Dobbiamo unirci e aiutarci per uscire il prima possibile da un momento negativo che durante la stagione può capitare – afferma coach Luigi Garelli -. Bisogna quindi affrontarlo nel migliore dei modi e reagire mettendosi ognuno al servizio dell’altro, a cominciare da me. In campo non ci possiamo demoralizzare dopo un errore, ma reagire continuando a giocare e pensando all’azione successiva. Credo che il problema sia fisico ed emotivo, ma se il primo si può risolvere con il lavoro in poche settimane, il secondo si deve subito cancellare con una pronta reazione". Taranto è l’ultima arrivata nel campionato di B Nazionale essendo stata ripescata il 14 luglio e nonostante abbia dovuto costruire il roster in poco tempo, ha comunque creato un gruppo valido con giovani e atleti esperti di valore.

"Taranto ha mostrato in queste prime due giornate di avere un’ottima mentalità, vincendo all’esordio in casa con Ozzano e compiendo quasi una rimonta dal -20 sul campo della Virtus Imola, arrivando fino al -4. Ha tanti giocatori d’esperienza come il play Valentini e la guardia Conte, coppia che insieme al pivot Thioune forma il fulcro del gioco pugliese e ha puntato su uno straniero, scegliendo la guardia spagnola Casanova. Altri elementi interessanti sono Reggiani e Ambrosin, i giovani Ragagnin e Kovachev, e l’ala Fresno, un 2004 che a Imola ha realizzato un ottimo 36 da tre. Se poi dovessero recuperare Lusvarghi, mai impiegato fino ad ora, i giocatori nelle rotazioni sarebbero ben dieci. Altro punto di forza del Cus è riuscire a mettere nelle migliori condizioni i giocatori che sono maggiormente in giornata positiva ed inoltre avrà la spinta del pubblico che immagino sarà caloroso. Ci sono dunque tante componenti che rendono questa trasferta difficile, ma noi penseremo soltanto a vincere".

Luca Del Favero

Continua a leggere tutte le notizie di sport su