Virtus, la rimonta non riesce. Roseto è più forte e fredda

Prova di carattere, ma sfortunata. Non bastano i 15 punti di Masciarelli. Mercoledì arriva Fabriano e domenica il derby sul campo dei Blacks Faenza.

di ANTONIO MONTEFUSCO -
11 febbraio 2024
Virtus, la rimonta non riesce. Roseto è più forte e fredda

Capitan Jacopo Aglio, classe 1995, cerca la via del canestro (Isolapress)

VIRTUS IMOLA

71

ROSETO

77

VIRTUS IMOLA: Valentini 2 , Masciarelli 15, Barattini 11, Aglio 9, Ohenhen 6, Chiappelli 13, Morara 3, Magagnoli 8, Morina, Alberti 4, Dalpozzo, Vannini. All. Zappi.

ROSETO: Santiangeli4, Mantzaris 9, Klyuchnyk 18, Maiga 6, Petracca 8, Dervishi, Donadoni 13, Guaiana, Tamani 8, Durante 9, Mastrotaro . All. Gramenzi.

Arbitri: Guerrera e Spinelli.

Note: parziali 18-24; 30-44; 57-59. Tiri da due: Virtus Imola 17/38; Roseto 15/28. Tiri da tre: 5/18; 9/29. Tiri liberi: 22/27; 20/30. Rimbalzi totali: 39; 35.

Ci sono montagne sempre troppo alte da scalare. Una di queste era Roseto l’avversaria affrontata ieri sera al PalaRuggi. La Virtus ha buttato sul parquet tutte le proprie energie, mettendo sul terreno di gioco le proprie armi e le proprie possibilità. Ma non c’è stato niente da fare, i valori della formazione abruzzese sono venuti fuori strada facendo. La V imolese ce l’ha messa tutta, ma non c’è stato niente da fare, gli ospiti si sono presi i due punti per continuare il loro testa a testa con Ruvo di Puglia. Nella pallacanestro, qualche volta i pronostici vengono stravolti, altre, come ieri sera, invece vince chi è più forte in base alla classifica e ai numeri precedenti. Una rimonta riuscita a cui è mancata solo la ciliegina sulla torta. Scatta benissimo Roseto, nemmeno 180 secondi e gli abruzzesi sono sopra di 7 (1-8). Masciarelli da la scossa con una tripla, Magagnoli aiuta con i suoi liberi ed è -4 (8-12). Alla prima pausa la Virtus deve recuperare sei punti dopo aver tirato 5/21 dal campo. In apertura di secondo quarto, gli uomini di Gramenzi volano sul +15 con il cesto da tre di Durante, con 6’32’’ arriva il time out di Mauro Zappi. Ma ci sono anche pessime notizie sui falli con Barattini e Chiappelli entrambi a quota 3. All’intervallo lungo gli imolesi devono recuperare 14 punti di svantaggio. Alla ripresa Imola ha la forza di fare 6-0 (36-44), Roseto risponde con due triple. La V imolese però si arrampica fino al -5 (42-47) e resta in scia fino alla penultima sirena dove c’è un cesto di differenza (57-59). Nello sprint finale Imola ci crede, e Aglio firma il sorpasso da tre (71-70) a 28’’ dal gong, il primo vantaggio della partita giallonera; contro sorpasso dalla lunetta di Klyuchnyk (71-72). Lo stesso giocatore la chiude sull’antisportivo di Masciarelli.

Mercoledì si torna in campo, i gialloneri giocheranno ancora in casa: arriverà Fabriano. Poi domenica la sfida a Faenza.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su