L’Ex Barcellona Edgar lé firma per la Dinamo Bucarest, ma al suo posto manda il gemello

Incredibile storia in Romania dove la squadra della capitale sarebbe stata ingannata dai due fratelli dell Guinea Bissau e ora rischia una penalizzazione mentre si trova in lotta per non retrocedere

di GIANLUCA SEPE -
13 maggio 2024
Edgar lé in allenamento col Barcellona

Edgar lé in allenamento col Barcellona

Bucarest, 13 maggio 2024 – Sui social network spesso circola un celebre meme in cui si paragonano le aspirazioni in fase di acquisto online e il reale risultato una volta che quest'ultimo è arrivato a casa. Un parallelismo quasi perfetto per quanto accaduto a Bucarest, sponda Dinamo dove lo scorso febbraio il mercato aveva portato all'arrivo di Edgar Miguel Ié, o almeno questo è quello che ha pensato il club romeno che ha ingaggiato il calciatore portoghese ex Barcellona nella speranza di rafforzare la squadra ma si è ritrovata in rosa un giocatore tutt'altro che talentuoso e soprattutto ora rischia una penalizzazione in classifica.

La storia ha dell'incredibile, con il giornale spagnolo Marca a ricostruire quanto accaduto alla Dinamo Bucarest: al posto di Edgar Miguel Ié sarebbe infatti arrivato nella capitale rumeno il fratello gemello Edelino Ié con una carriera ben diversa dal consanguineo.

Entrambi sono nati l'1 maggio del 1994 ma soltanto il primo vanta una carriera internazionale, con presenze tra le fila Barcellona e dello Sporting Lisbona ma anche con le maglie di Villarreal B, Os Belenenses, Lille, Nantes, Trabzonspor, Feyenoord e Basaksehir oltre che tutta la trafila delle nazionali giovanili portoghesi e il debutto definitivo tra i grandi con la Guinea Bissau.

Un curriculum ben diverso da quello di Edelino, sempre impegnato in Portogallo in compagini minori e accreditato al Tluchowia Tluchow in Polonia nella sua ultima esperienza in campo.

Come si sarebbe scoperto l'inganno? Innanzitutto in seguito alla reticenza del presunto Edgar Ié a mostrare i documenti oltre che alla sua quasi totale incapacità di comunicare in inglese, cosa che ha fatto insospettire i dirigenti della Dinamo Bucarest visto che il guineano vantava esperienze in diversi paesi europei. Una storia incredibile, con lo scambio tra i due gemelli che è destinato a tenere banco a lungo in Romania dove si attendono provvedimenti da parte del club ma soprattutto della federazione che potrebbe togliere gli 8 punti raccolti dalla Dinamo, in piena lotta per non retrocedere, nelle 5 partite giocate dal sedicente Ié.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su