Calcio giovanile. Stagione da applausi per il Limite e Capraia

Il Limite e Capraia chiude una stagione di successi e prepara un nuovo ciclo ambizioso. Ottimi risultati sportivi e crescita individuale dei giovani talenti. La società diventa punto di riferimento nel calcio giovanile toscano.

15 giugno 2024
Stagione da applausi per il Limite e Capraia

Stagione da applausi per il Limite e Capraia

Quella appena andata in archivio è stata un’altra stagione estremamente positiva per il Limite e Capraia, ma di fatto anche la chiusura di un ciclo con la società pronta ad aprirne un altro ancor più ambizioso. A livello sportivo il club in riva all’Arno ha chiuso nelle prime dieci con tutte le proprie categorie, a partire dall’8° posto della Juniores provinciale e dal 5° degli Allievi regionali. Gli Allievi B hanno dominato la prima fase, per poi chiudere settimi il secondo girone Élite mentre le due squadre Giovanissimi B sono rimaste ai vertici di entrambe le fasi di campionato.

Il clou, però, è stato raggiunto dai Giovanissimi, terzi col team provinciale nel torneo di Prato e a un passo dalla vittoria del proprio girone con quello regionale, uscito sconfitto solo nello spareggio finale contro l’Academy Livorno. Al di là dei risultati in campo, però, il club del presidente Tramacere Falco può ritenersi ampiamente soddisfatto anche del lavoro individuale fatto su ciascun ragazzo: sono tanti infatti i giovani che da Limite hanno spiccato il volo verso società professionistiche o nei maggiori club dilettantistici della nostra regione. Organizzazione e metodologie di lavoro che ne hanno fatto un punto di riferimento nel panorama calcistico giovanile, come testimonia anche il fatto che è diventato il principale centro della Toscana dell’Academy della Juventus, con cui collabora ormai da tre anni. Una crescita tecnica che sta andando di pari passo con quella delle strutture, su cui la società ha intenzione di continuare a investire così come sulla crescita a 360° gradi dei suoi 400 tesserati.

Intanto, però, il sodalizio giallorosso saluta e ringrazia alcuni dei collaboratori che nella prossima stagione non faranno più parte dell’organigramma: il direttore sportivo Francesco Safina, passato al Pontedera, il direttore tecnico Jacopo Corti e gli allenatori Andrea Mazzoni, Edoardo Venturini, Niccolò Galimberti, Luciano Gori, Mario Ansaldi, Marco Arbulla e Alberto Gambinossi e gli osservatori Rossano Pezzatini e Fabio Bennati.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su