Coppa Italia, Benedetti e Stancampiano portano avanti il Pontedera. Carrarese battuta: 0-1

Il portiere granata ha parato un rigore nel finale

di STEFANO LEMMI -
4 ottobre 2023
Carrarese-Pontedera, il gol di Benedetti (Delia)

Carrarese-Pontedera, il gol di Benedetti (Delia)

Carrara, 4 ottobre 2023 – A Novara va il Pontedera. L’1-0 con cui i granata hanno espugnato Carrara (prima vittoria dopo 7 sconfitte di fila allo stadio dei Marmi) lancia infatti la squadra di Canzi al secondo turno di Coppa Italia, che l’8 novembre la vedrà ospite dei piemontesi. Come era immaginabile per questo debutto nella manifestazione, Canzi ha pescato a piene mani tra i giocatori meno utilizzati nelle prime 6 giornate di campionato e per cinque di loro – Stancampiano, Pretato, Paudice, Provenzano e Fossati – è stata la prima volta da titolare.

In totale erano in casacca granata (anche se è stata utilizzata la terza divisa, quella verde) sette under contro i tre della Carrarese che pure aveva lasciato in panchina diversi big, dall’ex Della Latta, a Schiavi, a Simeri solo per citarne alcuni.

Logico che fossero i padroni di casa a impostare il gioco e già dopo 3’ un debole retropassaggio di testa di Pretato ha messo Panico a tu per tu con Stancampiano, che è stato bravo ad ipnotizzare l’attaccante deviando in angolo. Rimarrà però l’unica vera occasione creata dalla Carrarese, perché col passare dei minuti la squadra di Canzi è riuscita a prendere le misure al 3-5-2 degli avversari, concedendo poco e pur senza disdegnare la fase offensiva. Anche se Bleve ha dovuto svolgere un esclusivo lavoro di ordinaria amministrazione. Al rientro dagli spogliatoi i granata si sono presentati con due novità, Benedetti per Catanese e Guidi per Calvani, e hanno alzato il baricentro pur restando col 3-4-2-1. La maggiore intraprendenza ha fruttato una buona occasione poco prima della mezz’ora, ma il destro basso di Benedetti (non il piede preferito) è stato deviato in angolo da Bleve. Il «10» del Pontedera si è rifatto però cinque minuti più tardi, quando è entrato nell’area di casa palla al piede e ha scaricato la sfera sotto la traversa. Ma la qualificazione era ancora tutta da sudare, perché al 36’ l’arbitro ha concesso un rigore non proprio limpidissimo alla Carrarese. Dal dischetto però Stancampiano ha deviato la conclusione angolata a Panico, reggendo poi l’urto del forcing finale e andando vicino due volte al 2-0 (Perretta e Ianesi). A Novara va il Pontedera. 

CARRARESE (3-5-2): Bleve; Cartano (22’ st Coppolaro), Di Gennaro, Cerretelli; Grassini, Belloni (22’ st Della Latta), Capezzi (34’ st Capello), Zuelli (22’ st Palmieri), Raimo; Panico, Morosini (1’ st Simeri). A disp: Tampucci, Imperiale, Illanes, Schiavi, Opoola, Sementa, Giannetti. All. Lamma (Dal Canto squalificato).

PONTEDERA (3-4-2-1): Stancampiano; Calvani (1’ st Guidi), Pretato, Angori; Perretta, Provenzano, Catanese (1’ st Benedetti), Ambrosini (37’ st Ignacchiti); Delpupo (15’ st Gagliardi), Paudice (22’ st Ianesi); Fossati. A disp: Lewis, Vivoli, Marrone, Espeche, Nicastro, Salvadori. All. Canzi

Arbitro: D’Eusanio di Faenza

Marcatore: 31’ st Benedetti

Note: spettatori 500 circa; ammoniti Capezzi, Cartano, Cerretelli; angoli 7 a 6 Carrara

Continua a leggere tutte le notizie di sport su