Coppa Italia Eccellenza. È l’ora della Maceratese

Alle 20.30 i biancorossi ricevono il Montegranaro. È il match di andata

15 novembre 2023
Coppa Italia Eccellenza. È l’ora della Maceratese

Giuseppe Sfredda, direttore sportivo della Maceratese, avverte i giocatori sulle insidie del match di stasera contro il Montegranaro

Primo round di Coppa Italia: alle 20.30 la Maceratese riceverà la visita del Montegranaro per il match di andata di semifinale, il ritorno si giocherà il 29 novembre. "Si tratta – spiega Giuseppe Sfredda, diesse biancorosso – di una gara difficile per entrambe. Il Montegranaro è una di quelle formazioni più difficili da affrontare, ti fa giocare male, è costruita bene e ha elementi esperti". Il 29 ottobre a Macerata le due squadre si sono affrontate in campionato e la gara è terminata 1-1. "Quel giorno – ricorda Sfredda – abbiamo centrato un grosso risultato nonostante siamo andati in svantaggio dopo 50 secondi. Il Montegranaro difficilmente si fa rimontare, anzi di solito riesce a mettere al sicuro il risultato chiudendosi bene e facendo male nelle ripartenze. In quella gara abbiamo rischiato il giusto, perché sanno sfruttare bene il contropiede, e alla fine abbiamo pareggiato con pieno merito". Magari quella gara avrebbe potuto dare preziosi suggerimenti che potranno essere utili per stasera. "Dovremo stare più attenti sin dal fischio d’inizio e rimanere poi sempre concentrati, ma è una lezione valida in ogni momento specialmente in un campionato equilibrato in cui gli episodi fanno la differenza e non si possono fare previsioni". Gli ultimi risultati hanno permesso alla Maceratese di risalire in classifica. "Non la guardiamo, ma tocchiamo con mano la crescita della squadra in cui i giocatori si aiutano l’uno con l’altro come domenica quando la Sangiustese ha cercato di pareggiare. Ecco, stiamo diventando una squadra. Stiamo facendo bene, stiamo proponendo un’idea di gioco e si è visto qualcosa di diverso".

Nei giorni scorsi Napolano e Moschetta hanno lasciato la Maceratese, Ruani si è infortunato e il mercato si avvicina. "La prossima settimana faremo il punto con il tecnico e con la società. Ora la rosa è più corta se dovessimo portare avanti due competizioni, in questo momento siamo vigili, si parla con l’allenatore ma non abbiamo preso nessun contatto con i giocatori, stiamo semplicemente valutando se intervenire e dove eventualmente arricchire l’organico". Il diesse scende nei particolari. "A me non sembra che a centrocampo manchi qualcosa giocando con due calciatori in quel reparto, era quella l’idea su cui mi ero mosso in estate. Però abbiamo tanta qualità in attacco che va sfruttata, ma c’è da sacrificarsi aiutandosi in campo, tanto per essere chiari la punta non può limitarsi a fare solo l’attaccante ma deve essere il primo difensore".

Oggi si assegna il primo pass per la finale di Coppa Italia: Osimana e K Sport giocheranno il match di ritorno, l’andata era stata vinta dai giallorossi in trasferta 2-0. Gare e arbitri di Coppa Italia. Eccellenza. Maceratese-Montegranaro (ore 20.30): El Mouhsini di Pesaro. Osimana-K Sport Montecchio Gallo (ore 14.30): Laura Mancini di Macerata. Promozione. Biagio Nazzaro-Moie Vallesina (ore 14.30): Crincoli di Ascoli; Matelica-Potenza Picena (ore 18.30): Ciccioli di Fermo; Valfoglia-Pergolese (ore 14.30): Ulisse di Macerata.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su