La Massese rialza la testa. Reti di Zavatto e Buffa per archiviare il Lanciotto. Paci respinge ogni assalto

Eccellenza I bianconeri portano a casa tre punti e riscattano il ko a Camaiore

5 febbraio 2024
Reti di Zavatto e Buffa per archiviare il Lanciotto. Paci respinge ogni assalto
Reti di Zavatto e Buffa per archiviare il Lanciotto. Paci respinge ogni assalto

MASSESE

2

LANCIOTTO CAMPI

0

MASSESE: Paci, Del Pecchia, Terigi, Zavatto, Sidibe (42’ st Brizzi), Baracchini (14’ st Andrei), Marchini, Fortunati (47’ st Bonini), Buffa (49’ st Corbani), Cornacchia, Maggiari (29’ st Dutilh). A disp. Pierucci, Bertonelli, Berti, Catola. All. Del Nero.

LANCIOTTO: Roselli, Nocentini, Esposito, Bambi (12’ st Cecchi), Mazzanti, Pisapia, Fedi, Amerighi (14’ st Manzatu), Bonciani (14’ st Verdi), Bini (8’ st Cassiolato), Frezza. A disp. Giannone, Benelli, Gasperini, Alampi, Afelba. All. Secci.

Arbitro: Bruni di Siena.

Marcatori: 36’ pt Zavatto, 24’ st Buffa.

Note: 19’ espulso Cecchi (L); ammoniti: Paci, Del Pecchia (M), Esposito (L); recupero: 2’ e 4’.

MASSA - Reazione doveva essere e reazione è stata, almeno in termini di risultato. Al Vitali la Massese si riprende dal 2-0 di una settimana fa a Camaiore e supera con lo stesso risultato il Lanciotto Campi al termine di una partita che avrebbe potuto essere molto complicata.

I ragazzi di Del Nero partono forte, cercando di schiacciare gli avversari nella propria trequarti ma non riescono a creare pericoli dalle parti di Roselli. I fiorentini si fanno vedere la prima volta al 23’ con un tiro dalla distanza di Bini, che impegna Paci anche 8’ dopo, stavolta su punizione. I bianconeri continuano a gestire le operazioni, subendo solo per brevi fasi le folate avversarie. La partita resta inchiodata su 0-0 e servono i calci piazzati per riuscire a sbloccarla: al 36’ Fortunati dalla bandierina disegna un cross perfetto per Zavatto che, libero sul secondo palo, può incornare e mettere in porta. Nella ripresa la Massese attacca ancora, ma prima si vede annullare un gol per fuorigioco e poi si divora con Buffa, trovato al limite dell’area piccola da Cornacchia, la chance più ghiotta. L’espulsione (diretta) di Cecchi per un fallo a palla lontana spiana la strada alla Massese. Al 23’ Buffa entra in area e calcia alto dopo una deviazione. Sono le prove generali per il 9 bianconero, che al 25’ viene lanciato in campo aperto, supera il diretto avversario e incrocia sul palo lontano siglando il gol del raddoppio. Gli ospiti non ci stanno e si riversano in attacco creando diversi pericoli dalle parti di Paci, costretto spesso all’intervento. Si aprono spazi per i contropiedi dei padroni di casa, che però non mettono il timbro finale. La classifica: Tuttocuoio 41, Cuoiopelli 39, Montespertoli 35, Perignano 33, Zenith Prato 32, Massese 30, Camaiore 29, Pro Livorno 28, Fucecchio 27, River Pieve 27, Pontebuggianese 27, Sporting Cecina 23, Montecatini 20, Lanciotto 19, Geotermica 13, Castelfiorentino 11.

Alessandro Salvetti

Continua a leggere tutte le notizie di sport su