La Pistoiese non si ferma. Test con la Sangiovannese

Campionato in pausa: orange in campo a Chiazzano, l’Aglianese a Grosseto

10 febbraio 2024
La Pistoiese non si ferma. Test con la Sangiovannese
La Pistoiese non si ferma. Test con la Sangiovannese

Un’altra intensa settimana di lavoro sta per giungere al termine in casa Pistoiese. Pur non disputando partite ufficiali, considerato il Torneo di Viareggio che scatterà ufficialmente lunedì 12, gli arancioni sfrutteranno il weekend per disputare un allenamento con la Sangiovannese. La seduta è in programma per questa mattina alle ore 11 sul sintetico del campo sportivo "Don Siro Butelli" di Chiazzano, tirato a lucido e inaugurato solamente poche settimane fa. Per altro gli orange non sono gli unici a scendere in campo in questo insolito sabato, in quanto anche l’Aglianese disputerà nel pomeriggio un’amichevole sul campo del Grosseto.

Intanto continuano a raccontarsi i nuovi calciatori della Pistoiese: ieri è stato il turno del terzino Luigi Cordato e del centrocampista Federico Biaggi. "Quella arancione è una piazza storica – ha esordito Cordato – e per me rappresenta una vetrina importante in cui mettere in mostra le mie qualità. Fin dal primo giorno ho cercato di mettere tutto me stesso in allenamento e quando chiamato in causa anche in partita, facendo valere le mie motivazioni e la grande voglia di aiutare la Pistoiese a raggiungere l’obiettivo prefissato. In questo mese abbiamo fatto degli errori, è innegabile, ma l’intero gruppo ha capito dove ha sbagliato. Come caratteristiche tecniche sono un terzino di spinta a cui piace attaccare e spingersi in avanti. Difensivamente credo di avere margini di miglioramento, anche se come ho già detto ci stiamo rimboccando le maniche ogni giorno per superare il momento di difficoltà".

Biaggi è reduce dall’esperienza al Seravezza Pozzi in cui non ha trovato molto spazio, come fino ad oggi è successo anche a Pistoia. Il classe 2003 crede però fermamente nel valore del collettivo: "Quella arancione rappresenta una realtà in cui potermi rilanciare – ammette Biaggi – dopo una prima parte di stagione in cui ho giocato poco. Sono arrivato consapevole della situazione, ma anche del valore che ha il nostro gruppo. Tutto l’organico ha una grande dedizione al lavoro e ognuno di noi è convinto di poter centrare l’obiettivo della permanenza in categoria. L’allenatore e gli altri membri dello staff ci stanno tenendo sul pezzo per provare a limare i dettagli. Per quanto mi riguarda sono a completa disposizione, le mie caratteristiche sono quelle di un centrocampista a cui piace dare il via all’azione giocando tanti palloni davanti alla difesa. Negli ultimi anni ho agito prevalentemente in un centrocampo a tre, muovendomi da vertice basso, ma posso anche disimpegnarmi in una mediana a due. A prescindere dal ruolo in campo ciò che conta è dare tutto per aiutare la Pistoiese ad uscire da questo momento complicato".

Michele Flori

Continua a leggere tutte le notizie di sport su