L’Ovest vuole la finalissima. Ma serve un’altra impresa

Oggi alle 15 al ’Matteini’ la sfida contro il Terranuova Traiana. Il Cecina aspetta

30 dicembre 2023
L’Ovest vuole la finalissima. Ma serve un’altra impresa
L’Ovest vuole la finalissima. Ma serve un’altra impresa

Oggi, alle ore 15, la Coppa Italia chiama in campo Terranuova Traiana e Firenze Ovest (entrambe del girone B) per disputare la semifinale, rinviata il 13 dicembre per un incidente stradale all’arbitro. Così al ’Matteini’ si gioca per decidere l’altra finalista che mercoledì 7 febbraio allo ’Bozzi’ giocherà la finale regionale con lo Sporting Cecina. Per l’Ovest del tecnico Sandro Gardellin, alla sua prima semifinale della storia, si presenta l’opportunità di tentare di fare nuovamente l’impresa come avvenne al "Bartolozzi" contro lo Scandicci, che ha consentito ai rossoblù del patron Colzi di accedere a questa semifinale. Se in campionato l’Ovest ha raccolto molto poco rispetto alle aspettative di partenza, come testimonia il penultimo posto in classifica, nonostante che il Terranuova sia tecnicamente superiore, la squadra rossoblù è pronta a tentare nuovamente l’impresa per la storia per chiudere col botto il 2023.

Esclusi Berti, Lakti e Tibaldi che hanno lasciato il gruppo, Gardellin avrà a disposizione gli stessi impiegati con l’Asta, con i due portieri Daddi e Fiaschi, più i difensori Zefi, Ciofi, Giannini e Diarra. Per il centrocampo Bartolozzi, Vanni, Marghi e Nieri, mentre in attacco giocheranno Bourezza (nella foto) e Iaquinandi. Se al termine dei 90’ ci sarà la parità si giocheranno i supplementari ed eventualmente i rigori. Arbitra Mascelloni di Grosseto.

Giovanni Puleri

Continua a leggere tutte le notizie di sport su