Massese Gli Juniores di Tedeschi secondi a un punto dal Viareggio. "Grazie a tutti i ragazzi. Premiato l’impegno»

La Massese Juniores si conferma in lotta per il titolo provinciale, a un punto dal Viareggio ma con una partita in meno. L'allenatore elogia il sacrificio e l'impegno dei ragazzi, sottolineando la solidità difensiva e la determinazione della squadra. Prossima sfida cruciale a Pontremoli.

30 marzo 2024
"Grazie a tutti i ragazzi. Premiato l’impegno"

La Massese Juniores si conferma in lotta per il titolo provinciale, a un punto dal Viareggio ma con una partita in meno. L'allenatore elogia il sacrificio e l'impegno dei ragazzi, sottolineando la solidità difensiva e la determinazione della squadra. Prossima sfida cruciale a Pontremoli.

Seconda in classifica ad un punto dal Viareggio ma potenzialmente prima visto che ha una partita in meno. La formazione Juniores della Massese continua ad essere in lotta nel campionato provinciale per riconquistarsi l’accesso alla rassegna regionale.

"Non posso che fare grandi complimenti a questi ragazzi che dall’inizio dell’anno stanno facendo grandi sacrifici – esterna l’allenatore Davide Tedeschi – mettendo un impegno massimale negli allenamenti e nelle partite. Senza la partita persa a tavolino con lo Stiava per un cambio in più ininfluente quando già vincevamo 3 a 0 a questo punto avremmo già ipotecato il successo in campionato. Adesso, invece, ci mancano ancora 6 gare da giocare di cui quella più difficile e probabilmente decisiva sarà la terzultima a Pontremoli".

La Massese nel girone di ritorno ha vinto tutte le partite, anche con risultati eclatanti, con una sola battuta d’arresto. "Sul campo abbiamo perso una sola partita, la prima di ritorno a Massarosa – specifica Tedeschi – su di un campo impraticabile. Abbiamo commesso l’errore di voler provare a vincerla a tutti i costi e siamo stati puniti da un episodio. La nostra squadra del resto è così. Cerca sempre la vittoria e lo fa attraverso il gioco ed il possesso palla. Proviamo sempre a proporre calcio ma senza perdere il nostro equilibrio. La nostra, infatti, è la miglior difesa del girone. Senza i tre gol assegnatici contro a tavolino dal giudice sportivo ne abbiamo subiti soltanto 14 in 20 partite. Finora il nostro è un percorso davvero incredibile. Oltre ai ragazzi devo ringraziare anche tutto lo staff che lavora con me a partire dal mio collaboratore tecnico Alessio Chelini continuando col preparatore atletico Claudio Lecca e quello dei portieri Andrea Grassia e finendo col fisioterapista Nicolò Blandini".

Gianluca Bondielli

Nella foto, Lazzini, Mattioli, Bobbio, Lembo e Nicolini F.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su