Promozione, Faenza e Solarolo ad alta quota. Delusione Cervia, Del Duca Grama in ritardo

La pagella dell’andata: San Pietro in Vincoli con la difesa blindata, Sparta in crescita, il Classe ha voglia ma prende troppi gol

30 dicembre 2023
Promozione, Faenza e Solarolo ad alta quota. Delusione Cervia, Del Duca Grama in ritardo
Promozione, Faenza e Solarolo ad alta quota. Delusione Cervia, Del Duca Grama in ritardo

Il campionto di Promozione è al giro di boa. Ecco i voti del 1° quadrimestre delle nostre 8 rappresentanti (divise in 2 gironi), in attesa della ripresa dell’attività, prevista per domenica 7 gennaio.

Faenza 8,5. È al 5° campionato consecutivo di Promozione. Ha chiuso l’andata nel girone D a -1 dalla capolista Sampierana, con cui ha pareggiato 2-2 lo scontro diretto esterno. Al ritorno lo giocherà fra le mura amiche. Ha perso solo una volta, in casa, contro il Bakia Cesenatico. Vanta il miglior attacco del girone con 39 reti, alla media di quasi 2,3 gol a partita. I marcatori: 8 Pezzi; 7 Gjordumi; 6 Gabrielli.

San Pietro in Vincoli 7. Quinto a quota 28, vanta la seconda miglior difesa del girone con appena 15 reti al passivo. Ha ‘sporcato’ la propria media con 2 ko nelle ultime 4 giornate, ma resta una delle squadre con l’impianto di gioco migliore. Il bomber è Ndiaye con 9 reti.

Classe 6,5. Ha assorbito bene il ridimensionamento e il ritorno in Promozione dopo 9 anni, calandosi nella parte dalla nuova categoria con entusiasmo e voglia di fare. Ha chiuso l’andata al 7° posto con 26 punti a -3 dalla zona playoff e, soprattutto, con 5 risultati utili consecutivi. Il problema principale sono i gol subiti, ben 26. Il bomber è Parisi con 6 gol.

Del Duca Grama 6+. Anche l’undici di mister Candeloro, che si fermato al 9° posto a quota 23, con 4 punti di margine sulla zona playout, ha dovuto assorbire una retrocessione, ma è ripartita puntando sul proprio vivaio. I tanti pareggi (8) hanno frenato la marcia. La via del gol è stata raggiunta da 10 giocatori diversi. Il bomber è Bravaccini con 4 reti, Poi Corzani e Curella 3. Cotignola 5. Ha cominciato con 1 punto nelle prime 5 giornate, poi ha tentato di riprendersi, abbandonando la zona retrocessione. È terzultimo a quota 14, in zona playout con 3 punti di margine sulla retrocessione. Subisce tanto (29 reti, 2° peggior difesa) e segna poco (15 reti, 2° peggior attacco). I bomber sono De Martino e Pirazzoli con 4 reti a testa.

Cervia 4,5. È ultimo, a -7 dalla zona playout, con un fardello di 44 reti al passivo. A conquistato 1 punto nelle ultime 13 giornate, ed è apparentemente spacciato. Ma non ha assolutamente tirato i remi in barca, come testimonia anche il ko interno contro il Cattolica nell’ultimo turno, maturato al 95’. Il capocannoniere è Alberani con 6 reti, di cui 3 su rigore.

Solarolo 7,5. Ha chiuso l’andata del girone C al 2° posto, ma a -10 dalla capolista Osteria Grande. Alla solita partenza a razzo (6 vittorie di fila) non ha fatto seguito la costanza di rendimento, anche se, nello scontro diretto, ha bloccato la capolista sull’1-1. I bomber: 8 reti Rimini; 7 Sona; 5 Pietro Lanzoni.

Sparta Castelbolognese 6,5. Ha terminato l’andata in crescita, piazzando 4 risultati utili di fila (8 punti), ma l’11° posto in classifica a quota 20, resta precario, perché i punti da amministrare sulla zona playout sono solo 2. Segna poco (19), ma subisce altrettanto (19). Il bomber, ovvero Luigi Battiloro (7 reti), è una garanzia.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su