Robur-Comune: c’è la fumata bianca. Franchi e Bertoni, gestione alla società

Il Comune di Siena affida a Siena Fc la gestione degli impianti sportivi per un anno, con lavori di sistemazione in vista della prossima stagione. Pubblicazione del bando per la concessione pluriennale entro fine anno.

15 giugno 2024
Robur-Comune: c’è la fumata bianca. Franchi e Bertoni, gestione alla società

Robur-Comune: c’è la fumata bianca. Franchi e Bertoni, gestione alla società

È arrivata finalmente la tanto attesa fumata bianca riguardo alla questione impianti tra Siena Fc e Comune di Siena. "Il Comune di Siena ha incontrato nella giornata di oggi, venerdì 14 giugno – si legge nella nota di ieri emessa da Palazzo Pubblico nel pomeriggio – il Siena Fc per concordare la modalità di affidamento dello stadio ‘Artemio Franchi’ e del complesso sportivo ‘Massimo Bertoni’. In un clima disteso e positivo, le parti hanno stabilito che l’amministrazione comunale affiderà la gestione dei due impianti alla società Siena Fc per un anno, concludendo l’iter amministrativo entro il mese di giugno".

Poi il comunicato rimarca l’importanza e l’urgenza dei lavori da svolgere al Rastrello prima della prima gara ufficiale del 2024/25. "Durante l’estate il Comune, come già anticipato, svolgerà i lavori di sistemazione per circa 350mila euro, che si aggiungeranno ai 50mila euro già investiti, così da consegnare al Siena Fc due infrastrutture pronte e idonee per affrontare la prossima stagione sportiva". Positivo il commento delle istituzioni dopo l’incontro con i vertici societari bianconeri. "Abbiamo confermato la completa disponibilità da parte dell’amministrazione comunale – ha commentato l’assessore allo sport del Comune di Siena Lorenzo Lorè, che ha partecipato all’incontro con Siena Fc insieme al vice sindaco Michele Capitani – ad andare incontro alle esigenze della società in vista dell’inizio delle attività". Entro fine anno, fanno sapere da Palazzo Pubblico, l’amministrazione pubblicherà il regolare bando per la concessione pluriennale delle due strutture. La scelta di affidare gli impianti alla società di Simone Giacomini per un anno è infatti motivata dalla necessità di concludere l’iter per la gestione nel minor tempo possibile. Lo stadio Franchi potrebbe intanto diventare anche la base operativa del club dopo un anno di subaffitto degli uffici al campo di Uopini. Il Bertoni dell’Acquacalda invece potrebbe essere prima di tutto la casa delle tre o quattro formazioni del settore giovanile che Gill Voria sta alacremente costruendo mentre per la prima squadra sono in corso valutazioni anche in base agli orari in cui mister Magrini e il suo staff decideranno allenarsi.

Guido De Leo

Continua a leggere tutte le notizie di sport su