Seconda categoria La Fivizzanese ci riprova. Confermati il tecnico Duchi e undici giocatori

Dopo aver sfiorato la promozione è decisa a ritentare l’assalto. Fiori: "E’ mancata un po’ di fortuna. Staff e ragazzi meritano solo applausi"

di ENRICO BALDINI -
9 giugno 2024
Seconda categoria La Fivizzanese ci riprova. Confermati il tecnico Duchi e undici giocatori

Seconda categoria La Fivizzanese ci riprova. Confermati il tecnico Duchi e undici giocatori

Alla squadra medicea è mancato tanto così dal compiere quello che sarebbe stata una delle più grandi imprese della storia albiceleste. In casa della Fivizzanese questi sono giorni ideali per dimenticare presto la stagione conclusa, rimboccarsi le maniche e ripartire con rinnovato entusiasmo e una nuova programmazione in vista del prossimo campionato di Seconda categoria con il dichiarato obiettivo di riprovare a dare la scalata al palco della Prima. "Ci abbiamo creduto – le prime considerazioni del presidente Piero Fiori –. A un certo punto abbiamo veramente pensato che i ragazzi potessero regalarci la grande impresa. Resta l’orgoglio che tutti insieme si sia lavorato e lottato sino alla fine. Rammarico? Certo, è mancato quel pizzico di fortuna in più nei momenti cruciali, ma lo staff e i ragazzi meritano solo applausi e ringraziamenti".

La sesta stagione di Piero Fiori passati al timone di comando della Fivizzanese si è conclusa con un secondo posto e la finale playoff finita con una eliminazione che brucia, ma che non porta dentro aromi di ridimensionamento… "Proprio da lì dobbiamo ripartire – dice – ovviamente voltando pagina. Il nostro percorso è stato straordinario, in società siamo convinti che esistono le basi per il domani della Fivizzanese. Penso ai ragazzi come Domenichelli, per fare un esempio, e altri che sono il nostro domani". La base per il nocchiero del club c’è e su questa bisogna lavorare irrobustendola di profili ideali per crescere ancora. "Esiste un gruppo molto forte e soprattutto unito. Va da sé che dovremo migliorarlo con operazioni mirate, giuste. La concorrenza si annuncia ancor più qualificata e noi dovremo alzare l’asticella puntando al bersaglio grosso tenendo ben presente che i numeri messi insieme nella passata stagione dicono tante cose".

Come prima operazione, la società ha confermato alla guida tecnica Davide Duchi che ha dimostrato caratteristiche che un allenatore deve avere nel proprio bagaglio per costruire un percorso importante. L’ex numero 8 di Lunigiana, Foce Vara, Ceparana, Borgotaro e Serricciolo ha lavorato bene portando alla finale gli albicelesti e a un passo dal possibile ripescaggio in Prima categoria. Ed era al suo primo anno da allenatore. Fra i riconfermati ci sono anche capitan Massimo Mencatelli, Damiano Gerali, Nicola Cardellini, Simone Domenichelli, Federico Bocchia, Fabio Zarelli, Lorenzo Ceragioli, Lanfranco Clementi, Andrea e Bruno Salku e David Costa. Fra gli obiettivi, nell’agenda del ds Tornaboni c’è scritto il nome dell’attaccante Nicolò Tonelli.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su