Seravezza nel segno del 3. In palio c’è il terzo posto

Serie D I versiliesi devono rialzare la testa dopo tre sconfitte consecutive

4 febbraio 2024
Seravezza nel segno del 3. In palio c’è il terzo posto
Seravezza nel segno del 3. In palio c’è il terzo posto

Tre è il numero di giornata. Perché il Seravezza che è reduce da tre sconfitte di fila cerca il riscatto ma avrà un cliente difficilissimo come il Tau Altopascio che proprio coi verdazzurri condivide la posizione numero tre in classifica. Infatti gli amaranto lucchesi domenica scorsa facendo lo scalpo a domicilio al Grosseto (curiosità: Simone Venturi, che di Vitaliano Bonuccelli prese il posto al Real Forte Querceta due stagioni fa, ha fatto ri-saltare la panchina del ’Condor’) e approfittando della sconfitta del Seravezza ad Orvieto hanno agganciato i versiliesi al terzo posto, a -6 dalla vetta di una Pianese che tenta la fuga. E tre sono anche le giornate di squalifica che ha finalmente finito di scontare il difensore classe 2003 Coly, che così riprenderà il suo posto al centro della difesa (sarà un caso... ma senza di lui sono giunte le tre sconfitte consecutive). Rientra anche Bedini in mezzo al campo mentre l’assente per Christian Amoroso sarà il terzino 2004 Ivani, per la cui sostituzione nel ruolo di basso a sinistra è ballottaggio aperto fra i due rinfrorzi in quota arrivati nel mercato di dicembre: il 2004 Nannetti ed il 2005 De Ferdinando. In settimana il tecnico Amoroso li ha provati entrambi. Oggi deciderà chi schierare. Per il resto la formazione sembra fatta... ma se gioca De Ferdinando dietro allora davanti potrebbe anche partir fuori come 2005 un Brugognone appannato (ci sono i 2004 Loporcaro e Delorie che scalpitano). Nel Tau occhio al talento di Capparella e ad una difesa a tre molto solida con Lombardo-Bernardini-Meucci. All’andata vinse il Seravezza 2-1 ad Altopascio grazie ai gol di Brugognone e di Camarlinghi. Ma oggi sarà tutta un’altra partita.

Seravezza-Tau oggi alle 14.30 al “Buon Riposo“ sarà diretta dall’arbitro Simone Di Renzo della sezione di Bolzano, coadiuvato dagli assistenti di linea Francesco Davide Bonaccorso di Catania e Eleonora Negro di Roma.

Ecco la probabile formazione (4-2-3-1): 1 Lagomarsini; 2 Salerno (2004), 28 Mannucci, 30 Coly (2003), 23 Nannetti (2004) (3 De Ferdinando, 2005); 21 Bedini, 4 Granaiola; 7 Brugognone (2005) (16 Loporcaro o 25 Delorie, 2004), 5 Putzolu (11 Mugelli), 10 Camarlinghi; 9 Benedetti.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su