Serie D: è Toscana-Umbria. Il Figline ospita l’Orvietana. S. Donato, scoglio Trestina

I gialloblù cercano la vittoria per riscattare l’ingiusta sconfitta dell’andata. I ragazzi di Collacchioni fuori casa contro un avversario che concede poco.

4 febbraio 2024
Il Figline ospita l’Orvietana. S. Donato, scoglio Trestina
Il Figline ospita l’Orvietana. S. Donato, scoglio Trestina

La 5ª giornata di ritorno del girone "E" di serie D, mette le due squadre fiorentine alla prova con le squadre Umbre: il Figline ospita l’Orvietana mentre il San Donato Tavarnelle si reca a far visita al Trestina. Queste le gare di oggi (ore 14.30).

Figline 1965-Orvietana. Con la novità dell’insediamento del nuovo presidente Nicolè Sarri, messa da parte la sconfitta con la Pianese, il Figline è tutto concentrato per la gara odierna al "Del Buffa" con l’Orvietana. Una sfida che i gialloblù mirano a vincere per riassaporare la gioia del successo oltre a riscattare l’ingiusta sconfitta dell’andata. I ragazzi di Tronconi sono consapevoli di affrontare la squadra di Rizzolo rigenerata per la vittoria con il Seravezza dopo quattro pareggi di fila. Per la formazione, Tronconi avendo tutta la rosa disponibile, è probabile che operi pochi cambiamenti rispetto alla gara precedente. E’ probabile un ballottaggio fra Conti e Pagnini per la maglia numero uno, come fra Simonti e Zellini per la fascia esterna. Per il resto, solito Figline con Zhupa, Diarra e Bruni in attacco. Nell’Orvietana non gioca l’infortunato Caravaggi, mentre sarà presente l’esterno Bucci (2006) l’unico giocatore del girone E convocato da Giannichedda nella rappresentativa di serie D alla Viareggio Cup.

Trestina- San Donato Tavarnelle. Contro un buon avversario che in casa concede ben poco, il San Donato Tavarnelle di Collacchioni punta a raccogliere un risultato positivo per un altro passo in classifica verso una posizione di assoluta tranquillità. Per quanto concerne la formazione non ci sarà Calamai squalificato con il probabile spostamento di Videtta e la riconferma della coppia centrale Nobile-Chiti. Per il resto dello schieramento non dovrebbero esserci cambiamenti rispetto a quello vittorioso con il Cenaia, con la riconferma in attacco di Marianelli, Neri e Bocci, con eventuali inserimenti in corsa di Bellini, Petronelli e Oitana.

Giovanni Puleri

Continua a leggere tutte le notizie di sport su