Serie D: il Real Forte Querceta a Livorno. Trasferta affascinante. Ma il blasone non conta

Il Real Forte Querceta affronta il Livorno in una partita di prestigio. Buglio, ex giocatore del Livorno, racconta l'importanza dell'esperienza vissuta. Entrambe le squadre sono in buona forma, ma il Livorno è favorito. Probabile formazione: Gatti, Pecchia, Tognarelli, Masi, Giubbolini; Vietina, Gemmi, Giuliani; Advillari, Pegollo, Flores Heatley.

25 febbraio 2024
Trasferta affascinante. Ma il blasone non conta

Il Real Forte Querceta è impegnato oggi allo stadio Armando Picchi di Livorno

Trasferta di prestigio per il Real Forte Querceta, impegnato oggi all’Armando Picchi contro il Livorno (ore 14,30). Non è una partita come le altre. Un po’ per il blasone dell’avversario e un po’ perché in campo, tra il Real Forte Querceta, ci sono molti ex. Uno di questi, Francesco Buglio, ha passato mesi difficili e indimenticabili nella stagione della rinascita del calcio a Livorno, la ripartenza dall’Eccellenza dopo il fallimento societario. "È un ambiente unico, che ti rimane dentro – racconta il tecnico del Real Forte Querceta – c’è una passione immensa per la propria squadra, per me è stata un’esperienza importante".

Il presente invece si chiama Real Forte Querceta: sette risultati utili di fila, due vittorie nelle ultime due e una rincorsa sempre più consapevole alla salvezza. "La squadra è in fiducia, rispetto al girone d’andata sono cambiate tante cose – spiega Buglio – ma, come dimostra la classifica, siamo ancora indietro e dobbiamo continuare a fare risultati positivi. Che gara mi aspetto? Affrontiamo una grande squadra in uno stadio che merita altri palcoscenici. Ci siamo preparati bene, la squadra mi ha dato segnali confortanti durante gli allenamenti". Anche il Livorno è in risalita. Gli ultimi risultati positivi hanno portato i labronici a soli quattro punti dalla vetta. "Hanno tanti giocatori che possono determinare anche solo con una giocata – continua Buglio – rispetto a noi, avranno però maggiori pressioni: loro giocano per un solo risultato, a noi può andare bene anche un pareggio". Le scelte di formazione saranno condizionate dall’assenza per squalifica di Podestà. "Senza di lui, perdiamo qualità e imprevedibilità. Domenica scorsa, sul gol di Pegollo, ha fatto una giocata pazzesca" si rammarica Buglio. Si va verso la conferma quasi in blocco dell’undici che ha battuto il Poggibonsi. Probabile il ritorno dal primo minuto di un altro ex, Lorenzo Pecchia.

Probabile formazione (4-3-3): Gatti, Pecchia (Maccabruni), Tognarelli, Masi, Giubbolini; Vietina, Gemmi, Giuliani; Advillari, Pegollo, Flores Heatley.

Michele Nardini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su