"Terranuova all’assalto della D". Festa Coppa: a Sacconi non basta

Dopo il trionfo nella finalissima con il Cecina l’attaccante rivive i momenti e indica il nuovo obiettivo

di TERRANUOVA -
9 febbraio 2024
"Terranuova all’assalto della D". Festa Coppa: a  Sacconi  non basta
"Terranuova all’assalto della D". Festa Coppa: a Sacconi non basta

di Francesco Tozzi

"Con questa vittoria ci siamo tolti diversi sassolini dalle scarpe". Alessio Sacconi ha commentato così lo storico traguardo raggiunto dal Traiana, che mercoledì si è aggiudicato la coppa di Eccellenza Toscana sconfiggendo per 4-0 lo Sporting Cecina. Un trofeo cercato, desiderato e ottenuto che ripaga il club valdarnese di alcune delusioni patite in passato. "Stavolta ce l’ho fatta – ha esultato il capitano – I precedenti non portavano bene, ma alla fine è andata come speravamo. Una partita vinta nettamente, anche se nel primo tempo la gara è stata combattuta. Nonostante il gol di Marini dopo un paio di minuti dal fischio d’inizio, il Cecina ha reagito dimostrandosi vivo e andando in più occasioni vicino al pareggio. Sul campo siamo poi riusciti a chiudere il match nel secondo tempo. Nello spogliatoio ci siamo detti che dovevamo essere bravi a capitalizzare subito per non incorrere in spiacevoli sorprese, come successo cinque anni fa". Il ricordo di Sacconi torna all’11 aprile 2019, quando alle Due Strade di Firenze il perse per 3-2 la finale regionale di Coppa Italia di Promozione contro il Cascina, dopo essere rimasti in vantaggio per quasi 80 minuti.

L’ultima beffa al Bozzi risale invece al 14 maggio dello scorso anno, quando il pareggio con il Grosseto costò la retrocessione in Eccellenza, complice un grossolano errore arbitrale. "Per fortuna – ha aggiunto l’attaccante – siamo riusciti a chiudere la pratica agevolmente, quando il Cecina ha mollato nella seconda parte del secondo tempo".

Il paese è nuovamente in festa. Da mercoledì sera, dopo una festa improvvisata in piazza della Repubblica, una bandiera del Traiana sventola dal balcone del palazzo comunale. Ma i festeggiamenti sono destinati a durare poco: domenica torna il campionato con la trasferta a Lastra a Signa e mercoledì ancora Coppa. Alle 15 i biancorossi riceveranno al Matteini la visita del Terre di Castelli, la vincente del torneo in Emilia Romagna, per la gara di andata della fase nazionale.

"Un grande sacrificio – ha aggiunto Sacconi – soprattutto per noi che lavoriamo, ma molto stimolante. Concentreremo tutte le nostre forze sulla Coppa perché in campionato, con la presenza del Siena, possiamo ambire ad un buon piazzamento in zona playoff".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su