Un guelfese agli Europei. Tutta la passione di Mazzanti

Da Castel Guelfo a Gelsenkirchen: giovedì Nicolò era sugli spalti a tifare Italia. Il ragazzo non è nuovo a questi viaggi. E ogni volta porta con sé lo striscione.

di ANTONIO MONTEFUSCO -
22 giugno 2024
Un guelfese agli Europei. Tutta la passione di Mazzanti

Un guelfese agli Europei. Tutta la passione di Mazzanti

Nicolò Mazzanti, guelfese, è uno che il calcio ce l’ha nel sangue grazie alla passione tramandatagli dal padre Roberto e dai nonni Romano e Maurizio; quest’ultimo per anni è stato una bandiera della Maceratese. Tanti telespettatori durante la partita Spagna-Italia giocata giovedì sera a Gelsenkirchen avranno notato una bandiera tricolore con scritto Castel Guelfo c’è. Quel vessillo l’ha appeso proprio Nicolò che giovedì mattina ha preso l’aereo da Bologna per andare a vedere gli azzurri di Luciano Spalletti. Non è stata una trasferta fortunata vista la vittoria della squadra iberica; gli spagnoli sono già qualificati per la fase successiva mentre gli azzurri dovranno passare dalla forche caudine del match di lunedì sera con la Croazia.

Mazzanti non è nuovo a trasferte di questo genere, quando può va in Inghilterra a vedere il Millwall Football Club, e ne approfitta per godersi qualche altra partita di Premiership o Premier League passando da uno stadio all’altro, e incontrando tifosi come lui. Tempo fa sui suoi social, Nicolò ha postato l’immagine con un tifoso conosciuto dieci anni prima e incontrato nuovamente nel torneo 2023/2024.

A Mazzanti piace anche il basket, è tifoso della Fortitudo e anche in questo caso si presenta con una bandiera della Effe con la scritta Castel Guelfo c’è; perché Nicolò è molto legato al paese dove vive da sempre. Nicolò è relativamente giovane, classe 1989, ha giocato nelle giovanili del Bologna FC poi è passato all’Imolese; ha cominciato però ben presto ad allenare i bambini del Castel Guelfo. Nell’ultima annata agonistica ha guidato con buoni risultati l’Under 15 del Bologna. La sua squadra si è piazzata seconda in campionato conquistando 52 punti, il cammino è proseguito fino ai quarti dei play off scudetto dove ad avere la meglio è stato il Palermo; un esordio da primo allenatore fra i professionisti davvero niente male.

Nelle annate precedenti, Mazzanti sempre in rossoblù, era stato collaboratore tecnico o preparatore atletico di Esordienti, Under 16, Piccoli Amici, Under 15, Under 11, Primavera e Under 10. Quando gli impegni agonistici lo permettono, Nicolò va al Dall’Ara a vedere i rossoblù; di recente era in Piazza Maggiore ad assistere alla festa per la qualificazione in Champions League.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su