La Femi Cz Rugby Rovigo perde la testa della classifica

I rossoblù sconfitti 23-17 a Reggio Emilia contro Valorugby. Ne approfitta il Viadana, ora primo nella serie A Elite

di CRISTIANO AGGIO -
7 aprile 2024
Tentativo di placcaggio dei giocatori del Valorugby

Tentativo di placcaggio dei giocatori del Valorugby

Rovigo, 7 aprile 2024 - Sconfitta pesante per la Femi Cz Rugby Rovigo che perde 23-17 a Reggio Emilia contro il Valorugby Emilia. Una sconfitta che costa il primo posto ai campioni d’Italia sorpassati dai mantovani del Viadana che hanno battuto 36-12 il fanalino di coda e già retrocesso Rangers Vicenza. Una vittoria con bonus per la squadra di Gilberto Pavan, ora in vetta solitaria avanti di una lunghezza sulla Femi-Cz Rovigo quando alla fine della stagione regolare mancano solo gli ultimi 80 minuti. A Reggio Emilia contro Valorugby quarti in classifica i Bersaglieri partono bene, gestendo bene territorio e possesso e trovando le due mete dei gauchos Bazan Velez e Dogliani che fissano il parziale della prima frazione sul 3 a 14. Al cambio campo i Diavoli sono una squadra diversa: più “cattivi” nell’uno-contro-uno e più cinici nelle fasi di conquista, i ragazzi di Violi chiudono gli attacchi polesani dentro un perimetro decisamente più controllato rispetto al primo tempo, andando nel contempo a pareggiare il conto delle mete con le due marcature di Favre e Renton nei primi 10 minuti. La gara è tesa, sul pareggio Rovigo è meno disciplinato e concede i due penalty che Farolini non spreca lanciando i suoi sul 23 a 17 che chiude la contesa. “Abbiamo fatto un ottimo primo tempo, poi i due infortuni ai tallonatori ci hanno un po’ complicato la situazione nelle fasi statiche, dice coach Alessandro Lodi. I ragazzi hanno perso un po’ la fiducia e abbiamo iniziato a fare errori individuali e questo ha permesso al Valorugby di rientrare in partita. Abbiamo iniziato anche ad essere indisciplinati e non siamo più riusciti a tornare in partita come volevamo. Quello che volevamo comunque era avere dall’inizio del match il giusto atteggiamento. È chiaro che non siamo contenti. Era molto tempo che non perdevamo ma da queste sconfitte impariamo e lavoriamo sui dettagli.” Marcatori e formazioni. Marcatori: p.t. 2’ m. Bazan Velez tr. Atkins (0-7), 10’ c.p. Ledesma (3-7), 13’ m. Dogliani tr. Atkins (3-14); s.t. 42’ c.p. Atkins (3-17), 45’ m. Favre tr. Ledesma (10 – 17), 49’ m. Renton tr. Ledesma (17-17), 65’ c.p. Farolini (20-17), 68’ c.p. Farolini (23-17). Valorugby Emilia: Farolini; Lazzarin (22’ Mastandrea), Tavuyara (45’ Majstorovic), Bertaccini, Resino; Ledesma (63’ Schiabel F.), Renton (c); Amenta, Sbrocco, Paolucci (69’ Cenedese); Du Preez (63’ Gerosa), Dell’Acqua; Favre (69’ Mattioli), Marinello (48’ Silva), Diaz (61’ Rimpelli D.). All. Violi/Fonzi/Randisi FEMI-CZ Rovigo: Sperandio; Vaccari, Diederich Ferrario (C), Dogliani, Elettri (54’ Chillon); Atkins, Bazan Vélez (63’ Uncini); Cosi, Lubian (54’ Meggiato), Sironi; Steolo (72’ Munro), Zottola (51’ Ferro); Lastra Masotti (60’ Swanepoel), Ferraro (11’ Cadorini-41’ Meggiato-52’ Lugato), Leccioli. All. Lodi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su