Successo del memorial per ricordare il grande dirigente scomparso. Pompili (Apav): "Ordonselli nei nostri cuori»

Un evento speciale al palas Cercolani di Lucrezia ha celebrato la memoria di Gianni Ordonselli, figura di spicco dell'Apav Calcinelli-Lucrezia. Vecchie glorie e familiari si sono riuniti per una partita amichevole in suo onore, ricordando con affetto e emozione il suo contributo alla storia del club.

20 marzo 2024
Pompili (Apav): "Ordonselli nei nostri cuori"

La grande festa per Ordonselli ha coinvolto atleti e dirigenti e si è conclusa con la consegna di una targa

Un momento di festa per ricordare una figura, come quella di Gianni Ordonselli scomparso lo scorso novembre, che ha caratterizzato e scritto a livello dirigenziale la storia dell’Apav Calcinelli-Lucrezia. È stato questo il "Volley Stars 4 Gianni" andato in scena al palas Cercolani di Lucrezia che ha riunito sul campo da gioco, per una partita amichevole, tante vecchie glorie della storia Apav come ad esempio Giulia Pietrelli, in attività fino a qualche anno fa e che per diverse stagioni ha militato in serie A1 a Firenze oltre ad altre esperienze in A2. Giocatrici e giocatori, allenatori, arbitro erano circa in 50 ad essere presenti tornando a mettere scarpe, ginocchiere e maglietta dell’evento per giocare una partita e soprattutto ricordare un amico come Gianni incontrato durante la propria esperienza sportiva. Presente anche la famiglia di Gianni con la moglie Simonetta, la figlia Giovanna ed il figlio Roberto anche lui ex giocatore ed allenatore Apav: "Una bella festa semplice ma piena di tante cose. Piena di abbracci, di sorrisi, di ricordi e di tante emozioni – spiega Roberto Ordonselli –. Piena di persone che volevano esserci perché hanno voluto bene a mio padre Gianni e anche all’Apav. Perché quando si fanno le cose con passione e generosità nascono legami indissolubili. Grazie a tutti per il regalo che ci avete fatto con la vostra presenza. Grazie Apav per averci regalato una giornata indimenticabile nel ricordo di Gianni". Soddisfatta per la riuscita dell’evento anche la società Apav: "Una persona come Gianni è veramente rara e merita un grande riconoscimento. La gara tra i numerosi ragazzi è stata un mix tra emozioni e sano agonismo come se quel Palas non lo avessero mai lasciato, resterà nei nostri cuori", spiega Nicola Pompili, dirigente Apav.

b.t.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su