Virtus, Dobric si presenta: “Mi chiamano il cobra, sono felicissimo di essere a Bologna”

L’ala serba in recupero: assente a Scafati si prepara a esordire con Kaunas in Eurolega

di FILIPPO MAZZONI -
28 settembre 2023
Dobric quando giocava nella Stella Rossa

Dobric quando giocava nella Stella Rossa

Bologna, 28 settembre 2023 – Vicecampione del Mondo con la Serbia, nuovo punto di forza dei bianconeri, Ognjen Dobric è stato presentato questo pomeriggio in casa Virtus, in via dell’Arcoveggio. L’arrivo del serbo è sicuramente quello più atteso nel club del patron Massimo Zanetti, sia per la qualità del giocatore, sia dell’esperienza di un elemento cardine della sua nazionale, ma anche della Stella Rossa club dal quale Dobric arriva. Costretto a saltare le prime partite ufficiali della stagione a causa di una distorsione alla caviglia accusata proprio nella finale del campionato del Mondo con la Germania, adesso Dobric è quasi pronto a fare il suo esordio. “Quando ho saputo che la Virtus era interessata ero felicissimo, perché so che tipo di club è e conosco e amo la città, le persone, la cultura e tutto quello che riguarda l’Italia e Bologna – conferma l’ala serba - Ero molto contento di accettare la sfida e sono contento di essere qui. Per un club come questo l’obiettivo è vincere trofei. Mi piacerebbe vincere il più possibile qui, il primo lo abbiamo già vinto e sono molto contento. Abbiamo tanto da fare durante la stagione, specialmente per competere in Eurolega, credo che possiamo lottare contro chiunque e spero che potremo raggiungere la zona playoff.”

Nonostante non sia ancora sceso in campo Dobric ha già avuto modo di provare il calore e l’affetto dei tifosi bianconeri. 

“Sento già l’amore di tutti i tifosi e voglio ringraziarli per questo. Spero di poter fare vedere loro quello che vogliono vedere in campo, darò il mio 100% in ogni partita e spero che possa essere abbastanza per vincere. I ragazzi mi hanno accolto dal primo giorno, sono fantastici anche come persone, come giocatori tutti sanno che sono di altissimo livello. Come ho già detto sento tanto amore intorno a me, da parte dei tifosi, lo staff, i giocatori e tutte le persone intorno al club. Sono felice di essere qui”. Dobric, il cobra è pronto a scendere in campo “I tifosi mi chiamano “cobra”. Sono nato in Croazia e la mia città natale è Knin, quindi mi chiamano “il cobra di Knin”. Non so esattamente perché, ma è iniziata così.”

Continua a leggere tutte le notizie di sport su