Virtus Bologna Treviso 91-77: i bianconeri tornano al successo

Alla Segafredo Arena, battuta senza affanni l’avversaria, fanalino di coda

di FILIPPO MAZZONI -
11 novembre 2023
La Virtus Bologna supera Treviso
La Virtus Bologna supera Treviso

Bologna, 11 novembre 2023 – Tutto facile per una Virtus che, dopo due sconfitte consecutive tra campionato ed Eurolega, tra Cremona e Madrid con il Real, torna a sorridere. Nell’anticipo della settima giornata di serie A maschile, la formazione di Luca Banchi supera Treviso per 91-77 e si lascia alle spalle le ultime prestazioni e per una notte si ritrova sola in testa alla classifica. Sempre avanti nel punteggio i bianconeri cercano un primo allungo nella seconda frazione di gioco prima di assestare il colpo definitivo nel terzo quarto. A meno di 48 ore dalla sfida del WiZink Center di Madrid, Marco Belinelli e compagni sono tornati in campo per la sfida di campionato con il fanalino di coda Treviso, ancora al palo dopo le prime 6 giornate di campionato. Solita rotazione tra gli stranieri, stavolta con Dunston (e Lundberg) rilegati in tribuna, ma per il resto, eccezion fatta ovviamente per Polonara, coach Luca Banchi presenta quella che a tutti è l’attuale miglior Virtus possibile.

In avvio il coach toscano si presenta in quintetto con Hackett, Cordinier, Belinelli, Shengelia e Mickey. L’inizio di sfida è tutto per la Virtus avanti 6-0 con Treviso che non segna nei primi 2’. Paulicap sblocca la squadra di Vitucci, mentre la cinquantina di tifosi trevigiani presenti rimangono in silenzio per trequarti della sfida esponendo un eloquente striscione “meritateci” che la dice tutta sulla contestazione attualmente in atto nei confronti di Zanelli e compagni. Al 4’ sul 10-2 Vitucci, per altro costretto a fare a meno di Bowman e Young, chiama tempo, ma l’inerzia non cambia con la Virtus che allunga sul 14-2, con Shengelia già a segno con 11 punti a fine primo quarto. L’attacco di Treviso è tutto sulle spalle di Harrison e così nel finale di quarto la Virtus torna ad allungare dopo il tentativo di riavvicinamento dei rivali. A metà secondo quarto il vantaggio bianconero torna in doppia cifra sul 34-24. Treviso prova a salvare l’onore, anche perché la Virtus perde Mickey costretto ad uscire complice un infortunio alla caviglia destra. Alla pausa bianconeri avanti 45-35 con 18 punti in 16 minuti di un dominante Toko Shengelia, premiato per altro giocatore del mese di ottobre dalla Lega Basket prima dell’inizio della sfida. Ad inizio ripresa la Virtus tocca subito il +15 sul 50-35. La Nutribullet non riesce a tenere il passo di una Virtus che così allunga sul +18, Vitucci a chiedere di nuovo tempo sul 61-43 al 26’. L’onda bianconera è inarrestabile e Belinelli e compagni supera abbondantemente il ventello di vantaggio. Il resto è pura accademia con coach Banchi che riesce così a dare, finalmente, un po’ di riposo ai suoi titolarissimi, dando ampio spazio al suo secondo quintetto in vista della sfida di Eurolega di martedì con Milano, mentre i tifosi ospiti abbandonano ad inizio dell’ultimo quarto le tribune della Segafredo Arena in aperta polemica con i propri giocatori.

Il tabellino della sfida

VIRTUS BOLOGNA 91 TREVISO 77

SEGAFREDO BOLOGNA: Hackett 10, Cordinier 16, Belinelli 6, Shengelia 20, Mickey 2; Cacok 4, Abass 19, Pajola 1, Smith 5, Dobric 6, Menalo 2, Mascolo. All. Banchi.  

NUTRIBULLET TREVISO: Allen 11, Booker 15, Harrison 9, Faggian 2, Paulicap 8; Mezzanotte 10, Zanelli 13, Camara 9, Pellizzari, De Marchi, Scandiuzzi ne. All. Vitucci.

Arbitri: Sahin, Nicolini, Marziali.

Note: parziali 23-16, 45-35, 72-47.

Tiri da due: Virtus 25/47; Treviso 25/44.

Tiri da tre: 9/26; 3/20.

Tiri liberi: 14/18; 18/25.

Rimbalzi: 42; 37.  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su