Euro 2024 è un affare per vecchi: da Cristiano Ronaldo a Kroos, ecco i più longevi

CR7 detiene lo scettro per numero di partecipazioni agli Europei. Lo spagnolo Lamine Yamal, 16 anni, è invece il più giovane debuttante della storia

di GIANLUCA SEPE -
20 giugno 2024
Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo

Ventisei presenze, 14 gol e 2.186 minuti giocati in 6 partecipazioni agli Europei. Questi sono i numeri da battere oggi per salire sul trono del più longevo giocatore nel massimo torneo continentale. Lo scettro è saldamente nelle mani di Cristiano Ronaldo, che dal 2004 non ha saltato un’edizione, vincendo nel 2016 e sfiorando il titolo proprio alla prima partecipazione (Portogallo sconfitto dalla Grecia di Zagorakis). Difficilmente CR7 perderà questo primato, almeno per le prossime edizioni. Questo perché il fuoriclasse lusitano ha come principali inseguitori del suo record Luka Modric, fermo a 5 partecipazioni (2008, 2012, 2016, 2020 e 2024) e il compagno di nazionale Pepe. Con 38 anni il primo e 41 il secondo, il sorpasso a Ronaldo, arrivato comunque a 39 primavere, pare impossibile. Pepe tra l’altro ha fatto segnare un altro record: è il giocatore di movimento più vecchio a prendere parte alla manifestazione.

Al quarto posto c’è un altro portoghese, Rui Patricio, 36 anni, che di partecipazioni agli Europei ne ha sempre 5 ma soltanto in 3 di queste vanta una presenza (2012, 2016 e 2020) visto che nel 2008 non ha giocato e nell’edizione attuale non è il portiere titolare. Tra i giocatori in attività, con 4 partecipazioni alla fase finale del torneo c’è anche l’ormai ex Milan Olivier Giroud che con la Francia ha giocato ad Euro 2012, 2016, 2020 e appunto 2024. Poi c’è il blocco tedesco, con il terzetto Toni Kroos, Thomas Muller e Manuel Neuer: il primo ha annunciato il ritiro, il secondo ha 34 anni e il portiere del Bayern Monaco di anni ne ha 38. A far compagnia ai teutonici c’è Ivan Perisic, presente ad Euro 2012, 2016, 2020 e 2024. Tra i giocatori ancora in attività sempre con quattro presenze figurano anche i polacchi Wojciech Szczesny e Robert Lewandowski oltre all’ucraino Andriy Yarmolenko e il croato Domagoj Vida.

C’è tuttavia chi potrebbe scalzare o quanto meno eguagliare, seppur tra qualche anno, il record di Cristiano Ronaldo: si tratta di Lamine Yamal, attaccante del Barcellona e della nazionale spagnola che nel 3-0 all’esordio con la Croazia è diventato il più giovane debuttante alla fase finale degli Europei. A 16 anni può guardare al futuro e alle prossime edizioni, con la speranza di conquistare ancora record.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su