Milan, senti Leao: "Voglio rivivere le emozioni dello scudetto il prima possibile"

Le parole del portoghese al canale YouTube della Lega Serie A: "In rossonero c'erano giocatori fantastici in passato, sto cercando di raggiungere quel livello"

di FRANCESCO BOCCHINI -
28 dicembre 2023
Leao in azione
Leao in azione

Milano, 28 dicembre 2023 - "Lo scudetto è stato il momento più bello della mia carriera. Lo volevo da tanto tempo, e come me tutti i tifosi del Milan. Vincerlo nuovamente dopo 12 anni è un sogno che è diventato realtà. Non dimenticherò mai quando siamo andati in Piazza Duomo, è stato incredibile e voglio riviverlo il prima possibile". Parola di Rafael Leao, al quale il Milan si aggrappa per portare avanti la stagione provando a raggiungere due traguardi: conquistare un posto per la prossima Champions League e alzare un trofeo. Questo a patto che ci sia un cambio di passo della squadra e dello stesso talento portoghese nella seconda parte di annata. 

"Sono sulla strada giusta"

Il classe '99 fino a questo momento ha segnato appena quattro reti considerando tutte le competizioni, distribuendo cinque assist per i compagni. Compagni dai quali il numero 10 rossonero è ben voluto. "Sono un buon amico dei miei compagni. Usciamo insieme, l'atmosfera nello spogliatoio è bellissima. Ci divertiamo assieme, penso che siamo un gruppo molto unito", racconta Leao al canale YouTube della Lega Serie A. L'obiettivo dell'ex Lille è quello di riportare il Diavolo ai fasti di un tempo. "Il Milan aveva giocatori fantastici in passato, sto cercando di raggiungere quel livello. E' difficile, ma penso di essere sulla strada giusta. La bacheca dei trofei della società? Questo posto mi ispira e mi motiva molto a diventare un giocatore migliore e a creare qualcosa di meraviglioso per i nostri tifosi - spiega l'attaccante lusitano - Quando vieni qui vedi cosa ha fatto questo club in passato. Voglio vedere i nostri tifosi festeggiare ogni stagione".

Il rapporto con i tifosi 

Proprio con i sostenitori rossoneri pare esserci un'intesa speciale, specie quando Leao scende in campo a San Siro, dove la spinta del pubblico non manca mai al portoghese e in generale alla truppa di Stefano Pioli. Questo nonostante le difficoltà di questa stagione, nella quale il Milan ha già salutato la Champions ed è lontano in campionato sia dalla capolista Inter che dalla Juventus, seconda forza della classifica. "Non c'è niente di meglio che giocare in casa, soprattutto in un posto come San Siro. E' difficile esprimerlo a parole - conclude Leao - non credo che la sensazione che provo possa essere descritta con una sola parola. I tifosi sono fantastici, spero non cambino mai perché ne abbiamo bisogno".

Leggi anche: Serie A, 18esima giornata: probabili formazioni, orari e dove vedere le gare

Continua a leggere tutte le notizie di sport su