Serie A, curiosità e record della 12esima giornata

In testa si conferma l'Inter, tallonata dalla Juventus. Le inseguitrici arrancano

di FRANCESCO BOCCHINI -
13 novembre 2023
L'esultanza di Gleison Bremer dopo il gol al Cagliari

L'esultanza di Gleison Bremer dopo il gol al Cagliari

Milano, 13 novembre 2023 – Con il successo dell'Inter sul Frosinone è andato in archivio il 12esimo turno di Serie A. I nerazzurri si confermano in vetta alla classifica, con due lunghezze di margine sulla Juventus. Alla ripresa del torneo, le due compagini si sfideranno all'Allianz Stadium in un match dal sapore di Scudetto. Alle loro spalle perdono terreno le altre: Milan, Napoli e Atalanta adesso sono lontane dalla cima rispettivamente 8, 10 e 11 punti, mentre la Fiorentina raggiunge la Dea in quarta posizione. In fondo, il colpo dell'Empoli al Diego Armando Maradona consente ai toscani di scavalcare in un colpo solo Hellas Verona e Cagliari

Curiosità e record della 12esima giornata 

Il Sassuolo ha pareggiato una partita di Serie A rimontando due gol di svantaggio 71 partite dopo l'ultima volta, non accadeva dal dicembre 2021 contro lo Spezia. Kristian Thorstvedt è il secondo calciatore norvegese a realizzare una marcatura multipla in Serie A nell'era dei tre punti a vittoria dopo Tore Andre Flo (6 gennaio 2005 vs Chievo col Siena). Radu Dragusin è il secondo giocatore rumeno a segnare con il Genoa nel massimo campionato dopo Dan Petrescu (rete contro il Parma nel settembre 1993, esclusi autogol). Centesima presenza per Milan Djuric in Serie A. ll Milan ha perso 4 punti da situazioni di vantaggio in trasferta in questo campionato: due in più rispetto a quelli lasciati per strada dai rossoneri fuori casa nelle precedenti tre stagioni di Serie A messe assieme. Prima di Tijjani Reijnders, l'ultimo giocatore olandese a trovare il gol in Serie A con la maglia del Milan contro il Lecce in Serie A era stato Ruud Gullit, il 7 aprile 1991, sempre al Via del Mare.

La Juventus ha vinto cinque gare di fila in Serie A per la prima volta dallo scorso gennaio, quando arrivò a otto successi consecutivi nella competizione. I bianconeri hanno mandato a segno cinque diversi difensori in questa Serie A (Bremer, Cambiaso, Danilo, Gatti e Rugani), nessuna squadra nei big-5 campionati europei in corso ha così tanti marcatori dal reparto difensivo. Il Monza è una delle due squadre, assieme alla Vecchia Signora, a non avere ancora perso alcuna partita casalinga in questo campionato – i brianzoli sono rimasti imbattuti per sei sfide consecutive all’U-Power Stadium per la prima volta in Serie A. Dalla stagione 2020/21, Ivan Ilic (6/6) è uno dei cinque centrocampisti con più di cinque reti realizzate in Serie A ad aver segnato il 100% dei suoi gol con il piede sinistro, assieme a Ruslan Malinovskyi (15/15), Fabián Ruiz (11/11), Aleksey Miranchuk (10/10) e Jakub Jankto (6/6).

L’Empoli ha vinto tutte le ultime quattro gare di Serie A contro il Napoli con Aurelio Andreazzoli in panchina. I campani hanno perso tre delle ultime cinque gare casalinghe in Serie A(1V, 1N), tanti ko interni quanti nelle precedenti 25. Giacomo Bonaventura ha realizzato sei gol contro il Bologna in Serie A, contro nessun’altra squadra ha segnato di più nella competizione (sei reti anche contro il Napoli); inoltre il centrocampista, con questa marcatura, ha raggiunto il traguardo delle 100 partecipazioni a reti in Serie A (61 gol e 39 assist). Il Bologna ha perso una partita di Serie A per la prima volta dalla prima giornata del torneo in corso (v Milan 0-2 il 21 agosto scorso), chiudendo così una striscia di 10 risultati utili consecutivi nella competizione (4V, 6N).

Le 12 gare da imbattuta inanellate finora dall’Atalanta contro l’Udinese rappresentano la serie aperta più lunga di gare senza sconfitte per i nerazzurri contro un singolo avversario nella competizione. Quello di Isaac Success è il primo rigore sbagliato da un giocatore dell’Udinese in un match casalingo di Serie A da Lukasz Teodorczyk contro il Chievo, 17 febbraio 2019. La Lazio ha tenuto la porta inviolata in tre incontri di fila contro la Roma in Serie A per la prima volta dal 1996 (quattro in quell’occasione). Questo è il primo pareggio senza gol in un derby di Serie A tra Lazio e Roma a partire dal 15 aprile 2018. Questa è solo la seconda volta che l’Inter supera i 30 punti nelle prime 12 giornate di un torneo di Serie A nell’era dei tre a vittoria – l’altra nel 2019/20 (31 punti anche in quel caso). Otto clean sheets per l’Inter in questa Serie A (come la Juventus): solo il Nizza (9) ha fatto meglio dei nerazzurri nei maggiori cinque tornei europei 23/24.

Il prossimo turno

Salernitana-Lazio: sabato 25 novembre, ore 15; Atalanta-Napoli: sabato 25 novembre, ore 18; Milan-Fiorentina: sabato 25 novembre, ore 20:45; Cagliari-Monza: domenica 26 novembre ore 12:30; Frosinone-Genoa: domenica 26 novembre ore 15; Empoli-Sassuolo: domenica 26 novembre ore 15; Roma-Udinese: domenica 26 novembre ore 18; Juventus-Inter: domenica 26 novembre ore 20:45; Verona-Lecce: lunedì 27 novembre, ore 18:30

La classifica

Inter 31; Juventus 29; Milan 23; Napoli 21; Atalanta, Fiorentina 20; Roma, Bologna 18; Monza, Lazio 17; Torino 16; Frosinone 15; Genoa, Lecce 14; Sassuolo 12; Udinese 11; Empoli 10; Cagliari 9; Verona 8; Salernitana 5.

Leggi anche: Gli 80 anni di Roberto Boninsegna: “Due volte capocannoniere, ma per me sono tre. Bettega il partner ideale”

Continua a leggere tutte le notizie di sport su