Champions, la Lube sfida l’Itas: vietato sbagliare

Semifinale di ritorno per i civitanovesi contro i campioni d'Italia. Una partita da sold out

di ANDREA SCOPPA -
21 marzo 2024
Lube in campo

Lube in campo

Civitanova, 21 marzo 2024 – Lube, regalati un sogno. Questo marzo super adrenalinico riserva stasera alle 20.30 un altro momento di grande pathos e potenzialmente storico per la Lube: la semifinale di ritorno di Champions League contro l’Itas Trentino.

Dopo il ko 3-1 patito mercoledì scorso a valle delle Dolomiti sotto i colpi di Michieletto (23 punti e 4 ace) e pure dell’ex Rychlicki (75% in attacco), i biancorossi oggi cercano l’ennesima rimonta provando a sfruttare il fattore campo.

Ci sarà la diretta su Dazn ma questa è una partita che richiede la presenza dal vivo senza se e senza ma, serve un’affluenza degna di un gara tra campioni d’Italia e vice, un duello che mette in palio la finale della competizione più prestigiosa. Le indiscrezioni alla vigilia parlano di sold out vicino!

Per volare in Turchia il 5 maggio (sede da definire) e provare ad alzare il trofeo per la terza volta 5 anni dopo il trionfo di Berlino, il team di Blengini deve vincere da tre punti, quindi 3-0 o 3-1. Solo questi risultati consentiranno di giocarsi tutto al Golden set, lo spareggio breve ma decisivo ai 15 punti. Qualunque altro risultato, anche la vittoria per 3-2, farebbe festeggiare gli ospiti di coach Soli.

Il remake dell’ultima finale tricolore, dieci mesi dopo, vale dunque il pass per la finale di Champions e l’avversaria già si conosce, saranno i polacchi dello Jastrzebski che hanno vinto pure il ritorno ad Ankara (2-3) dopo aver battuto lo Ziraat 3-0 all’andata. Saranno in finale per il secondo anno di fila. Tra Lube e Itas, club più vincenti in Italia nel nuovo millennio, sarà confronto n.99, stellare per la presenza di tanti assi della nostra Nazionale campione del mondo in carica e in questa stagione Trento ha sempre avuto la meglio nelle precedenti 3 occasioni. All’andata ha “picchiato” Civitanova col servizio ed ha utilizzato le sue proverbiali armi di muro-difesa, pertanto come ha affermato ieri Yant sarà fondamentale ricevere bene anche per poter attaccare meglio contro le mani gialloblu a rete.

Blengini avrà tutti a disposizione perché nonostante sia uscito prima dal campo domenica, Chinenyeze si è regolarmente allenato. In Champions non ci sono paletti e quindi Yant partirà titolare, tanto più dopo la grande prova contro Monza, semmai c’è curiosità per vedere se Nikolov (25 punti a Trento) sarà schiacciatore o opposto. Trento ha la pesante assenza di Sbertoli ma in questo periodo il giovane Acquarone ha saputo orchestrare in modo diligente il gioco, l’Itas sarà stata meno bella e ha faticato di più, ma comunque ha sempre vinto, raggiungendo ad esempio la semifinale scudetto grazie al 3-0 nella serie con Modena.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su