Dominio Banca Macerata . Prova di forza della leader

Piegata in 79 minuti Lagonegro, seconda in classifica dell’A3 di volley. Casaro e Lazzaretto firmano 15 e 13 punti. Entusiasmo al palasport.

4 febbraio 2024
Dominio Banca Macerata . Prova di forza della leader
Dominio Banca Macerata . Prova di forza della leader

VOLLEY BANCA

3

RINASCITA LAGONEGRO

0

VOLLEY BANCA : Marsili 5, Fall 3, Casaro 15, Sanfilippo 9, Scrollavezza, Ravellino, D’Amato, Gabbanelli, Zornetta 6, Lazzaretto 13. NE: Orazi, Pahor, Penna. Allenatore: Castellano.

RINASCITA LAGONEGRO: Fortunato, Vaskelis 5, Bongiorno 3, Miscione 3, Piazza, Mastrangelo 1, Molinari 4, Fioretti 6, Armenante 6, Nicotra 1, Dietre. NE: Caletti, Pizzichini. Allenatore: Lorizio.

Arbitri: Ciaccio e Grassia.

Parziali: 25-20, 25-18, 25-13.

Prova di forza della capolista Volley Banca Macerat-a che in 79 minuti chiude la pratica con Lagonegro, seconda forza del girone Blu dell’A3 di volley. La squadra di casa scende in campo con Casaro, Zornetta e Lazzaretto, centrali Fall e Sanfilippo, il capitano Marsili in regia, il libero è Gabbanelli. Per Lagonegro Vaskelis, Fioretti e Armenante, al centro Miscione e Molinari, Piazza come palleggiatore, Fortunato è il libero. Macerata alza subito i ritmi (5-3), ma i pugliesi si rifanno sotto (6-6). I biancorossi ristabiliscono subito le distanze e con due punti di Sanfilippo provano la fuga (11-8). La squadra di coach Castellano dimostra di avere in mano le redini del gioco (16-10): qualche protesta per un paio di decisioni dell’arbitro in favore degli ospiti non fanno perdere la concentrazione alla Banca Macerata, che confeziona due punti con Fall e l’ace di Zornetta (19-13). Accorcia nel finale Lagonegro ma i biancorossi non si lasciano scappare il set (25-20).

La serie in battuta di Casaro apre il secondo set e manda i suoi sul 4-0 prima di venire interrotta dal muro di Molinari. Macerata ha un’altra marcia (12-9). Ma Lagonegro non molla e la gara torna momentaneamente in equilibro, a questo punto i biancorossi alzano il muro e con il blocco di Marsili tentano la fuga (17-12). Ancora efficace il muro di casa che ferma Vaskelis per il 21-15, poi nuovo finale di set senza affanni per Macerata che vince il set (25-18).

Si riparte, ma la musica è sempre la stessa. Sanfilippo firma il 7-2. Macerata non molla e tiene alta la pressione al servizio con gli ospiti che non riescono a spezzare il momento positivo dei padroni di casa. I biancorossi macinano punti e sostenuti dal pubblico del Banca Macerata Forum scappano (13-3). La partita ha preso una piega ben precisa e la squadra di coach Castellano vince il set (25-13) conquistando i 3 punti con pieno merito.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su