La Emma Villas va all’assalto di Ortona. Mechini: "Felici del percorso fatto"

Il vicepresidente della Emma Villas Fabio Mechini traccia un bilancio del 2023 biancoblù: anno iniziato in Superlega, estate turbolenta, questione palazzetto, sinergia con Santa Croce, squadra staziona nei piani alti della classifica. Auguri per il 2024 a tifosi, ragazzi del settore giovanile e a chi sta vicino.

di STEFANO SALVADORI -
30 dicembre 2023
La Emma Villas va all’assalto di Ortona. Mechini: "Felici del percorso fatto"
La Emma Villas va all’assalto di Ortona. Mechini: "Felici del percorso fatto"

Alla vigilia del match con Ortona ha parlato il vicepresidente della Emma Villas Fabio Mechini (nella foto). Il dirigente ha tracciato un bilancio del 2023 biancoblù: "È un anno iniziato in Superlega, sappiamo com’è finita. Ci sono stati eventi molto negativi, il grave infortunio di Pinali in un buon momento dove avevamo vinto delle partite, lì forse c’è stato il crollo psicologico con la serie di sconfitte e la retrocessione. Quella parte di 2023 è stata difficoltosa. Poi c’è stata un’estate turbolenta, non è stato facile arrivare all’iscrizione al campionato successivo per una serie di motivi. Una volta che abbiamo deciso di iniziare, e non era scontato che succedesse, c’è stata la tegola della questione palazzetto che ci ha tagliato le gambe a livello di entusiasmo. Abbiamo dovuto bloccare tutta la programmazione, la campagna abbonamenti, i rapporti con gli sponsor, è stato veramente brutto. Abbiamo trovato la sinergia con Santa Croce per andare avanti, c’è stata tanta volontà da parte dei ragazzi per superare la difficoltà".

Ora però la squadra staziona nei piani alti della classifica: "Siamo felici di questo percorso fatto finora – ha proseguito Mechini –. Ci sono state tante difficoltà, poi c’era uno staff nuovo, una squadra da assemblare. Mi auguro che il percorso possa continuare e perché no, anche migliorare, nel girone di ritorno. Siamo in linea per entrare nei play-off, poi lì vedremo. L’ultima volta che li abbiamo fatti per vincere li abbiamo vinti da quinti, è un campionato a parte. Pensiamo a fare bene il girone di ritorno, veder crescere il pubblico partita dopo partita. Arriviamo all’ultima partita del 2023 con un bilancio di ventidue partite giocate, undici vittorie e undici sconfitte: speriamo di portare il bilancio in positivo".

Il momento migliore dell’anno solare: "Nello scorso campionato fu molto bella la vittoria di Piacenza, sudata, lottata, voluta. Come quella in casa con Latina nonostante l’infortunio di Pinali. In questo torneo secondo me la vittoria con Santa Croce forse è quella più importante, il pubblico ci ha dato una grande mano, poi è stata la prima all’interno del nostro impianto".

Un pensiero per tutto l’ambiente biancoblù: "Ci siamo proposti di stare vicini a chi ci sta vicino. Quindi pensiamo ai nostri tifosi, ai ragazzi del settore giovanile, rivolgiamo a tutti un sincero augurio per il 2024 e un sentito ringraziamento – conclude il vicepresidente – per quello che fanno per noi".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su