Calciomercato Bologna, è un attacco complicato: sfuma Pavlidis, spunta Tjukavin

Il greco a un passo dal Benfica, Sartori vira sull’est Europa e tiene d’occhio Duràn. Aspettando Zirkzee

di MARCELLO GIORDANO -
15 giugno 2024

Bologna, 15 giugno 2024 – Sfuma uno dei principali obiettivi per l’attacco del Bologna: Vangelis Pavlidis (25 anni) viaggia verso Lisbona, sponda Benfica, dopo che il club lusitano ha raggiunto l’accordo con l’Az Alkmaar per la cifra di 18 milioni di euro più 2 di bonus.

Konstantin Tjukavin, 21 anni, della Dinamo Mosca: è quotato attorno ai 15 milioni (Afp)
Konstantin Tjukavin, 21 anni, della Dinamo Mosca: è quotato attorno ai 15 milioni (Afp)

La dirigenza rossoblù seguiva la punta greca da due anni: nell’ultimo è letteralmente esploso, con 33 reti stagionali tra Eredivisie e Conference League. A un anno dalla scadenza del contratto, il Bologna non sarebbe andato oltre i 15 milioni di prezzo cartellino, a maggior ragione senza aver ancora certezze sul futuro di Joshua Zirkzee. Aveva lavorato con l’entourage del giocatore per un accordo di contratto intorno gli 1,5 milioni a stagione: il Benfica però ha sbaragliato la concorrenza rossoblù e italiana (Pavlidis piaceva pure a Roma e Fiorentina) e bruciato tutti sul tempo.

La caccia alla punta ricomincia: aspettando di capire se il Milan, pronto a pagare la clausola da 40 milioni ma separato da 2 milioni dalle richieste di commissione Jooronchian, affonderà il colpo per Zirkzee o se l’agente dell’olandese, ora che il rossoblù è in nazionale, attenderà la fine dell’Europeo per poter alzare il prezzo, tenuto conto degli interessamenti di Arsena, Manchester United e Juventus. Piace e parecchio Jhon Duràn (20) dell’Aston Villa, fresco di convocazione da parte della Colombia per la Copa America, ma c’è pure il Chelsea e i 20 milioni di cartellino uniti alla concorrenza dei Blues lo rendono ad oggi obiettivo complesso.

Intanto Sartori batte il mercato dell’est Europa, di cui si è rivelato conoscitore portando a Bergamo il russo Miranchuk e l’ucraino Malinovskyi (dal Belgio) e a Bologna Moro dalla Dinamo Mosca. Tra i profili seguiti e sottoposti all’attenzione di Italiano c’è Konstantin Tyukavin (21) proprio della Dinamo Mosca, quotato intorno ai 15 milioni: è attaccante che al senso del gol (17 in stagione in Russia) abbina la capacità di svariare e fornire assist (10).

Emissari rossoblù in Germania seguiranno anche l’ucraino Vladyslav Vanat (22), mancino che non disdegna il destro, rigorista, protagonista con la Dinamo Kiev di una stagione da 14 reti e 10 assist: l’attaccante, che piace pure a Lazio e Besiktas, sarà tra i protagonisti degli Europei, dove il Bologna marcherà da vicino anche Armando Broja (22), del Chelsea, pronto a cedere la punta dell’Albania, che stasera affronterà l’Italia di Calafiori.

Bologna pronto a battere nuove piste e giocare su più tavoli e che sarebbe felice in realtà di ripartire da Zirkzee: ma il suo agente fin qui ha parlato con tutti eccezion fatta che col Bologna di un possibile adeguamento per Joshua, segno che l’obiettivo è quello sfruttare la grande ultima stagione per approdare a una big, in Italia o all’estero, dove sono pronti a offrirgli un contratto da 4-5 milioni a salire.

Visionati pure l’islandese Oskarsson (19) del Copenaghen (15 gol e 8 assist) e il serbo Ratkov (20) del Salisburgo. Riflessioni in corso: la caccia alla punta ricomincia.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su